QR code per la pagina originale

Galaxy Note 7, rimosso il supporto per Gear VR

Oculus ha eliminato dall'app il supporto per il Galaxy Note 7; gli utenti che possiedono il phablet non possono più utilizzare il visore Gear VR.

,

In seguito ai nuovi casi segnalati dagli utenti che hanno sostituito il Galaxy Note 7, Samsung ha sospeso le vendite del phablet in tutto il mondo. Per motivi di sicurezza, Oculus ha aggiornato l’app per il visore Gear VR, eliminando il supporto per il Galaxy Note 7.

Dopo il richiamo avviato per i modelli originali e la sostituzione con unità ritenute sicure, in quanto la batteria è prodotta da un’altra azienda, sembrava che il problema fosse stato risolto nel migliore dei modi. Diverse segnalazioni relative al nuovo Galaxy Note 7 (almeno cinque smartphone hanno preso fuoco negli Stati Uniti) hanno però costretto Samsung ad interrompere la produzione e successivamente a sospendere le vendite. Il produttore non ha utilizzato la parola “richiamo” nel nuovo comunicato, ma suggerisce ai clienti di spegnere il phablet e contattare il punto vendita per ottenere un rimborso totale o, in alternativa, un Galaxy S7/S7 edge e la differenza di prezzo tra i due dispositivi.

Considerato il rischio di surriscaldamento, Oculus ha rimosso il supporto per il Galaxy Note 7 dall’app per Gear VR. Se l’utente collega il phablet al visore vedrà il seguente messaggio:

La sicurezza del cliente è la priorità assoluta di Oculus. Oculus sta rimuovendo il supporto per tutti i dispositivi Note 7 sulla piattaforma Oculus. Fino a nuovo avviso, i dispositivi Note 7 non saranno compatibili con il Gear VR. Per ulteriori informazioni in merito al Note 7, si prega di contattare direttamente Samsung.

In breve, gli utenti che possiedono un Galaxy Note 7 non potranno utilizzare il visore per la realtà virtuale. La decisione di Oculus è sicuramente giusta, in quanto avere davanti al viso e agli occhi un prodotto potenzialmente esplosivo non è una buona idea.

In attesa di un secondo e inevitabile richiamo ufficiale, la FAA ha comunicato che i passeggeri non possono utilizzare o ricaricare il Galaxy Note 7 a bordo, né collocarlo nel bagaglio in stiva. Il phablet è un prodotto difettoso che non doveva essere immesso sul mercato. Difficilmente Samsung riuscirà a riguadagnare la fiducia dei consumatori, dopo questa brutta figura internazionale.

Commenta e partecipa alle discussioni