QR code per la pagina originale

Zuck e Priscilla lanciano il team beneficenza

Mark Zuckerberg ha scelto il Cto della sua fondazione benefica: obiettivo, 200 persone in team e 3 miliardi in dieci anni alla medicina avanzata.

,

Mark Zuckerberg e la moglie Priscilla Chan stanno costruendo un team tecnico per aiutarli a liberarsi di gran parte del loro patrimonio (di svariati miliardi). Il primo acquisto, Brian Pinkerton, viene da Amazon e rivestirà il ruolo di Cto per la fondazione che nei prossimi anni arriverà ad occupare duecento persone.

In un post pubblicato qualche ora fa dal ceo di Facebook, si annuncia questo primo acquisto da un’altra azienda per cominciare a costruire uno staff. Per non è molto chiaro di cosa ci sia bisogno dal punto di vista delle competenze. Probabilmente il fatto che Zuck abbia pensato a un esperto delle ricerche del colosso dell’ecommerce fa credere che si voglia cominciare con il back end tecnico della piattaforma. Certamente il primo obiettivo della Chan-Zuckerbertg-Initiative concreto sarà quello di finanziare un centro medico a San Francisco, così come è confermata l’intenzione di spendere 3 miliardi di dollari nei prossimi dieci anni per finanziare la ricerca per combattere e curare le malattie. Tutte.

Un po’ come Diego Piacentini

Mutantis mutandis, il progetto somiglia al concetto-guida di Diego Piacentini, il commissario straordinario all’Agenda Digitale che ha aperto una call per esperti di vari settori (tra l’altro, domani verranno comunicati i dati delle candidature arrivate, pare a tre zeri): sarà Pinkerton a reclutare gli sviluppatori di algoritmi alla base dei software di apprendimento automatico che Zuck immagina possano aiutare la ricerca scientifica a costruire modelli avanzati.

Il primo risultato evidente di questa call di tecnici sarà quindi il classico laboratorio à la silicon valley, molto specifico, giovane, che imparerà dai propri errori. Pinkerton ha trascorso gli ultimi quattro anni alla A9, l’unità di Amazon responsabile per le funzioni di ricerca del sito di Amazon. Ora dovrà concentrarsi su di un progetto a lunghissimo termine che ha obiettivi completamente diversi, talvolta a metà tra il filantropico e il fantascientifico. La sua prima dichiarazione al riguardo:

L’orizzonte temporale è la vera differenza. Mark e Priscilla sono in cerca di qualcosa che valga nei prossimi 50 o 100 anni e questo è supereccitante.

Fonte: Webnews • Via: ReCode • Notizie su: , ,
Commenta e partecipa alle discussioni