QR code per la pagina originale

Ericsson, passi in avanti verso il 5G

Ericsson ha sperimentato sul campo la rete 5G grazie all'operatore Telia; durante i test sono stati raggiunti i 15 gigabit di velocità e latenze di 3ms.

,

Ericsson ha compito un ulteriore passo in avanti verso l’implementazione del nuovo standard 5G. La società, in collaborazione con Telia, ha condotto dei test all’aperto sul primo sistema per i trial 5G in Europa. Il trial si è svolto a Kista, in Svezia, e ha dimostrato le potenzialità del 5G in un ambiente reale, su rete commerciale, attraverso test di velocità e latenza. Il sistema ha utilizzato 800 megahertz di spettro nella banda a 15 gigahertz. Durante il test sono stati raggiunti picchi di 15 gigabit di velocità per utente, e una latenza inferiore ai 3 millisecondi. Risultati oltre 40 volte superiori rispetto alle velocità massime attualmente ottenibili su rete 4G.

Si tratta di una tappa importante nella tabella di marcia annunciata a gennaio dalle due aziende per lo sviluppo del 5G in Svezia ed Estonia, con l’obiettivo di consentire ai clienti di Telia a Stoccolma e Tallinn di sperimentare i servizi 5G già nel 2018. La maggiore velocità e la latenza più bassa del 5G, migliorano i servizi esistenti e aprono l’orizzonte a nuovi casi di utilizzo, scenari e innovazioni, creando nuovi ecosistemi e opportunità di business, tra cui servizi di comunicazione e Internet of Things (IoT) sia per i consumatori che per la trasformazione digitale delle industrie. Un aspetto importante della tecnologia 5G è anche una migliore prestazione della rete in termini di capacità, copertura e consumo energetico.

Mentre la diffusione massiva delle reti 5G non è prevista prima del 2020, lo sviluppo di prototipi pre-commerciali e i test sono già corso. La collaborazione tra Telia ed Ericsson è all’avanguardia in Europa e questi primi test del 5G aiuteranno anche a guidare i futuri standard globali.

Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni