QR code per la pagina originale

Le build Canary di Chrome arrivano su Android

Le edizioni sperimentali Canary del browser Chrome arrivano anche su smartphone e tablet Android: download consigliato solo a smanettoni e appassionati.

,

Chi desidera testare le ultime novità introdotte da Google nel browser Chrome può già da tempo scaricare e installare la build Canary del software sulle piattaforme desktop Windows e OS X. Lo stesso, da oggi, avviene anche per smartphone e tablet con sistema operativo Android. Attenzione: come dichiarato dallo stesso gruppo di Mountain View, non è garantita la stabilità dell’app.

Si tratta infatti di un codice che, se da un lato permette di dare uno sguardo in anteprima alle nuove funzionalità, dall’altro potrebbe non essere privo di bug o malfunzionamenti. Il download è ovviamente gratuito e può essere effettuato dalla piattaforma Play Store. Inoltre, bigG avvisa che gli aggiornamenti per l’app saranno rilasciati su base quotidiana e che, in una settimana, potrebbero essere richiesti fino a 100 MB per scaricare gli update. Un avviso rivolto a chi, essendo sempre in movimento, spesso non si trova connesso alle reti WiFi e deve fare affidamento sui network mobile.

Proprio come nel canale Canary per le altre piattaforme, le nuove versioni sono costruite sul codice più recente disponibile e contengono una varietà di nuove feature, miglioramenti e bugfix. Queste build sono distribuite automaticamente senza testing manuale, il che significa che potrebbero essere instabili o smettere completamente di funzionare per giorni interi. In ogni caso, l’obiettivo per le build Canary rimane quello di essere sempre utilizzabili e il team di Chrome si occupa con priorità di risolvere i problemi maggiori il più velocemente possibile.

Screenshot per la build Canary del browser Chrome su smartphone Android

Screenshot per la build Canary del browser Chrome su smartphone Android

Il consiglio è dunque quello di scaricare e testare la versione Canary di Chrome su Android solo se si desidera davvero mettere mano alle feature che verranno un giorno introdotte in quella definitiva. Un browser per smanettoni e appassionati, un’edizione sperimentale rilasciata da Google in primis per raccogliere feedback utili durante lo sviluppo e l’ottimizzazione del codice.

Fonte: Chromium Blog • Via: Android Authority • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni