QR code per la pagina originale

nuTonomy: incidente per il taxi a guida autonoma

Incidente a Singapore fra un taxi self-driving dell'azienda nuTonomy e un camion: fortunatamente nessun ferito, ma si indaga sulle cause del sinistro.

,

Non solo Google, Ford e Tesla sono impegnate nei test delle tecnologie per la guida autonoma, ma anche realtà e startup meno conosciute. È il caso di nuTonomy, team di cui oggi si parla per via di un incidente che ha visto coinvolto uno dei suoi veicoli self-driving. Il sinistro è avvenuto a Singapore e, fortunatamente, non ha causato alcun ferito.

La comunicazione di quanto accaduto arriva attraverso il profilo social della Land Transport Authority. Sia l’auto che il camion urtato hanno riportato danni. Ancora da chiarire l’esatta dinamica, con le autorità locali che stanno investigando per saperne di più. Al momento non è dunque possibile attribuire la responsabilità al sistema di bordo né ad un errore commesso da parte del conducente dell’altro mezzo. Sul taxi a guida autonoma di nuTonomy erano comunque presenti due ingegneri, pronti ad assumere i comandi manuali in caso di necessità o emergenza.

Un veicolo self-driving appartenente a nuTonomy è stato coinvolto in un lieve incidente a Biopolis Drive, alle 9:28 di questa mattina. La vettura di test stava effettuando un cambio di corsia quando ha urtato un camion a bassa velocità. Non ci sono stati feriti. Il Land Transport Authority e la polizia stanno investigando le cause del sinistro.

Il taxi a guida autonoma di nuTonomy

Il taxi a guida autonoma di nuTonomy

Il servizio di nuTonomy è attivo dal mese di agosto e opera all’interno di un’area piuttosto ristretta (circa 16 Km quadrati), percorrendo un tratto di strada predeterminato. Un’iniziativa che mira al futuro della mobilità, quando da un concetto di ownership dei veicoli si passerà a quello di usership: in altre parole, l’era della cosiddetta mobility as a service. Questa la dichiarazione dell’azienda sull’incidente.

nuTonomi sta pienamente collaborando con le indagini condotte da Singapore Traffic Police e Land Transport Authority. In aggiunta, la società sta procedendo in autonomia per identificare l’esatta causa di quanto accaduto.

Commenta e partecipa alle discussioni