QR code per la pagina originale

Project Wing: le dimissioni di Dave Vos

Il numero uno del team Project Wing di Alphabet lascia il gruppo di Mountain View e il programma legato alla consegna della merce con l'impiego dei droni.

,

All’inizio del mese la notizia dell’avvio di una fase di test che ha portato i droni di Google a consegnare burrito agli studenti di un’università della Virginia. Oggi, invece, l’ufficializzazione delle dimissioni da parte di Dave Vos, ormai ex numero uno di Project Wing, team interno al laboratorio X di Alphabet che dal 2012 e fino ad oggi si è occupato di sviluppare e perfezionare l’iniziativa.

Non è chiaro quali siano state le ragioni che hanno spinto Vos a prendere la decisione. Si parla genericamente della volontà di perseguire “nuove opportunità”, il che lascia intendere un suo prossimo impegno lontano dal gruppo di Mountain View. Il ruolo verrà ricoperto ad interim da Astro Teller, visionario da sempre a capo della squadra X, almeno finché non verrà designato un sostituto in via definitiva. Questa la dichiarazione ufficiale, in forma tradotta, rilasciata da un portavoce della divisione X di Alphabet e affidata alla redazione del sito Business Insider.

Dave ci ha aiutati a costruire le solide fondamenta di una cultura dell’aviazione all’interno del nostro team, portando Project Wing in una posizione dalla quale possiamo capire come intraprendere la nostra missione legata alla gestione delle consegne, in modo ripetuto e sicuro. Siamo grati a Dave per il suo contributo e gli auguriamo il meglio per i suoi impegni futuri.

Dave Vos ha lasciato la guida del team Project Wing

Dave Vos ha lasciato la guida del team Project Wing (immagine: NASA).

Dave Vos ha lavorato in Google per circa due anni, stando a quanto si legge nel suo profilo personale su LinkedIn, occupandosi di “Delivery of goods via UAV” ovvero della “Consegna di merci tramite droni“. L’obiettivo è proprio quello: sviluppare una tecnologia affidabile a tal punto da poterle delegare la consegna di prodotti acquistati online, un po’ come sta facendo Amazon con il progetto Prime Air. Durante la sua permanenza in bigG ha collaborato anche con la Federal Aviation Adminsitration.

Fonte: MarketWatch • Via: Business Insider • Notizie su: , ,
Commenta e partecipa alle discussioni