QR code per la pagina originale

Nintendo Switch: niente retrocompatibilità

I titoli del catalogo Wii U e quelli della console portatile 3DS non potranno essere giocati sulla nuova piattaforma Switch appena presentata da Nintendo.

,

Purtroppo non sarà possibile giocare ai titoli di Wii U e 3DS su Nintendo Switch. La conferma arriva direttamente dal gruppo nipponico, con una dichiarazione attribuita ad un portavoce dell’azienda e riportata sulle pagine del sito IGN. Niente retrocompatibilità, dunque, per la nuova piattaforma di Super Mario che farà il suo debutto ufficiale sul mercato nel marzo 2017.

Una notizia che farà storcere il naso a molti di coloro incuriositi dal filmato di presentazione (in streaming di seguito) e già interessati all’acquisto. La possibilità di recuperare i videogame delle console precedenti avrebbe garantito fin da subito un parco titoli corposo per Switch, fin dal giorno del debutto sul mercato. Al momento non è chiaro se Nintendo abbia intenzione di distribuire i giochi in un secondo momento sotto forma di download digitale (come già visto in passato, ad esempio, su Wii e Wii U). Si ricorda che la piattaforma integra uno slot per la lettura delle cartucce, decretando così di fatto l’abbandono del supporto ottico (CD, DVD, Blu-ray) in favore di quello che potrebbe essere definito come una sorta di ritorno al passato.

Un altro dettaglio interessante emerso oggi riguarda l’utilizzo del display: non è prevista alcuna modalità second screen, come invece avviene su Wii U, dove il giocatore può ad esempio controllare la mappa di un livello sullo schermo del controller-tablet mentre il gameplay vero e proprio è mostrato sul televisore. Quella offerta da Switch sarà esclusivamente una “single-screen experience”, sia in salotto che in mobilità.

Resta ora da capire quale sarà il prezzo di vendita della console al lancio. Nintendo ha dichiarato nei giorni scorsi che non saranno rilasciate ulteriori informazioni prima dell’inizio del 2017. L’obiettivo, per l’azienda, è quello di far meglio di quanto registrato con Wii U, tentando di replicare l’enorme successo ottenuto nel decennio scorso da Wii, puntando tutto su un concept ibrido.

Commenta e partecipa alle discussioni