QR code per la pagina originale

Satya Nadella, mixed reality come ultima frontiera

Satya Nadella svela nuovi dettagli della strategia di Microsoft spiegando come la mixed reality possa essere considerata come il computer definitivo.

,

Per Satya Nadella, CEO di Microsoft, la mixed reality (realtà mista) rappresenta la frontiera ultima, il computer definitivo. Durante il WSJD live, il CEO della casa di Redmond, intervistato da Gerard Baker, capo redattore del Wall Street Journal, ha svelato alcuni interessanti e affascinanti obiettivi della società per il prossimo futuro. In particolare, Satya Nadella ha approfondito le tematiche della realtà aumentata. Per Nadella, la mixed reality (un insieme di realtà fisica con quella virtuale) è il computer finale in quanto il campo visivo di una persona diventa praticamente infinito. All’interno del mondo reale, infatti, le persone potranno vedere oggetti virtuali e gli ologrammi.

Trattasi di un chiaro riferimento al visore Hololens che Microsoft sta sviluppando ed alla piattaforma Windows Holographic che è stata aperta ai produttori di terze parti che potranno a loro volta contribuire allo sviluppo di questa tecnologia realizzando nuovi prodotti basati sia sulla realtà aumentata che sulla realtà virtuale. Satya Nadella si è mostrato particolarmente entusiasta di questa tecnologia spiegando come alcuni visori per la realtà aumentata sono già utilizzati alla Case Western Reserve University in alcune classi di anatomia per migliorare l’apprendimento. Prodotti che in futuro potranno servire per migliorare la quotidianità anche semplicemente per le faccende domestiche.

Il CEO di Microsoft compara, poi, lo sforzo nello sviluppo della realtà aumentata con l’evoluzione del brand Surface. Sino a poco tempo fa, i primi computer ibridi 2-in-1 erano poco conosciuti e visti con distacco ma adesso rappresentano un mercato in fortissima crescita. La stessa cosa, Nadella, pensa che succederà con la realtà aumentata, oggi una vera e propria nicchia ma domani un elemento indispensabile.

Il CEO di Microsoft ha poi evidenziato che si tratti di HoloLens, di mixed reality, o di Surface, l’obiettivo della società è quello di inventare nuove soluzioni. Questo include, anche, gli investimenti sull’intelligenza artificiale che adesso ha un team dedicato all’interno di Microsoft.

Nadella ha ammesso che per un lungo periodo di tempo, Microsoft è stata troppo compiacente. Il successo precoce è la cosa peggiore che possa accedere secondo il CEO della casa di Redmond. Ma adesso, Microsoft ha completamente cambiato mentalità.

Satya Nadella ha poi parlato delle recenti acquisizioni come quelle di Nokia e Skype spiegando che queste operazioni non sono mai semplici perchè le società acquisite devono sposarsi perfettamente con gli obiettivi e la vision dell’acquirente. Tra le acquisizioni di maggiore successo, il CEO di Microsoft evidenzia Minecraft e LinkedIn.

Per quanto riguarda, invece, il settore della auto, Satya Nadella mette a tacere ogni possibile voce su di un’auto prodotta direttamente dalla società evidenziando, però, come Microsoft sia contenta che molte aziende automobilistiche utilizzino Azure per le loro piattaforme automotive.

Fonte: Engadget • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni