QR code per la pagina originale

Lenovo Phab 2 Pro disponibile dal 1 novembre

Il Lenovo Phab 2 Pro, primo smartphone basato sulla tecnologia Google Tango, sarà disponibile negli Stati Uniti a partire dal 1 novembre.

,

Il primo smartphone basata sulla tecnologia Tango di Google sarà in vendita negli Stati Uniti a partire dal 1 novembre. La data è apparsa in un piccolo riquadro pubblicato sulla pagina del Lenovo Phab 2, già disponibile a 199,99 euro. Ma il Lenovo Phab 2 Pro è un dispositivo di qualità superiore, non solo dal punto di vista hardware. Lo smartphone permette infatti di utilizzare la realtà aumentata per interagire con l’ambiente circostante. Per scoprire le potenzialità della tecnologia è possibile installare l’app Tango presente sul Google Play Store.

Il Phab 2 Pro è quindi un dispositivo molto diverso da quelli offerti dagli altri produttori. Apparentemente sembra un normale smartphone, ma osservando bene la parte posteriore si possono notare componenti “originali”. Lenovo ha infatti integrato una fotocamera tradizionale da 16 megapixel, una fotocamera che cattura l’informazione sulla profondità e una fotocamera che traccia il movimento. La fotocamera frontale ha invece una risoluzione di 8 megapixel. Tutte queste fotocamere vengono sfruttate per la mappatura indoor in tempo reale degli spazi fisici e la scansione degli oggetti.

L’utente può visualizzare sullo schermo elementi 3D digitali sovrapposti all’ambiente reale, sfruttando la realtà aumentata. L’effetto finale viene migliorato dall’acquisizione audio 5.1, dalla registrazione vocale a 360 gradi e dall’eliminazione del rumore. La dotazione hardware comprende inoltre un display 2.5D da 6,4 pollici con risoluzione Quad HD (2560×1440 pixel), processore Snapdragon 652, 4 GB di RAM, 64 GB di storage e batteria da 4.050 mAh. Sul retro è presente anche un lettore di impronte digitali.

Il prezzo del Lenovo Phab 2 Pro è 499 dollari. Lo smartphone sarà disponibile in due colori: oro champagne e grigio canna di fucile. Non è noto se e quando arriverà nel nostro paese. Sul sito italiano è ancora indicato “estate 2016”.

Commenta e partecipa alle discussioni