QR code per la pagina originale

Facebook tentò di comprare il clone di Snapchat

Facebook ha tentato senza successo di acquistare Snow, un social network in stile Snapchat che si sta diffondendo rapidamente in Asia.

,

Facebook ha tentato di comprare, nel corso della scorsa estate, “Snow” un social network in stile Snapchat molto utilizzato in Asia. Facebook, in passato, non è riuscito ad acquisire Snapchat e da allora sta facendo di tutto pur di arginare la sua rapida crescita inserendo nuove funzionalità che ricalcano quelle già presenti su Snapchat e che piacciono molto ai suoi iscritti, soprattutto a quelli più giovani. Ecco perchè Facebook ha tentato di acquisire il social network Snow che in Asia offre funzionalità in stile Snapchat.

Snow è di proprietà di Naver, l’azienda che gestisce un’altra app di successo sul mercato asiatico e cioè Line. Snow, ad oggi, ha ottenuto oltre 80 milioni di download ed ogni mese se ne aggiungono ulteriori 10. Questa rapida crescita ha suscitato l’interesse non solo di Facebook ma anche di altre realtà come Tecent che gestisce app come WeChat. Naver ha, infatti, confermato come molte società hanno espresso il loro interesse nell’acquisire Snow ma i nomi non sono stati volutamente divulgati. Facebook, comunque, non ha voluto commentare queste indiscrezioni. Snow, in ogni caso, non può essere considerata solamente come un clone di Snapchat in quanto offre caratteristiche ben distintive.

Innanzitutto, Snow dispone di 36 filtri e più di 200 maschere, cioè molte più opzioni di personalizzazione di Snapchat. Inoltre, la società ha lavorato a stretto contatto con molte persone famose per migliorare l’appel dell’applicazione per renderla qualcosa di più di un mero sistema di comunicazione.

Facebook non è riuscito, dunque, ad acquisire un’applicazione che sta diventando sempre più popolare in Asia e che poteva aiutarlo a fronteggiare Snapchat che il prossimo anno potrebbe arrivare a valere ben 25 miliardi di dollari. Ovviamente, il social network continuerà ad implementate nuove funzionalità per tentare di arginare la crescita sempre di rapida di Snapchat soprattutto tra i più giovani.

Fonte: TechCrunch • Notizie su: , ,
Commenta e partecipa alle discussioni