QR code per la pagina originale

Microsoft perde 40 milioni di utenti sui browser

Microsoft continua a perdere rapidamente utenti nel settore dei browser; ad ottobre Intenet Explorer ed Edge hanno perso 40 milioni di utilizzatori.

,

Con il debutto di Windows 10 Anniversay Update, la scorsa estate, Microsoft rivoluzionò il browser Edge di Windows 10 introducendo le tanto attese estensioni e migliorandolo sotto vari punti di vista per renderlo più interessate agli occhi degli utenti che continuavano a preferire browser del calibro di Chrome e di Firefox. Questo sforzo, però, non sembra pagare perchè secondo gli ultimi dati di Net Applications, oltre 40 milioni di utenti avrebbero abbandonato i browser di Microsoft.

Secondo il rapporto, i browser Edge ed Internet Explorer, nel loro complesso, dispongono, ad ottobre, di una quota di mercato pari al 28,4% con un calo del 2,3% rispetto all’analisi del mese precedente. Nel frattempo, Mozilla Firefox ha guadagnato, complessivamente, un 2% arrivando a quota 11,1%. Google Chrome continua, invece, a dominare questa classifica con un market share complessivo del 55% con un lieve incremento dello 0,6% rispetto al mese precedente. Questo significa che il numero complessivo di utenti che utilizzano i browser di Microsoft continua a scendere.

Microsoft perde 40 milioni di utenti sui browser

Microsoft perde 40 milioni di utenti sui browser (immagine: ComputerWorld).

Il picco in positivo è stato lo scorso dicembre 2015 con oltre 800 milioni di utenti ma ad ottobre 2016 è stato registrato il dato più negativo di sempre con appena 466 milioni di utenti. Dal mese di settembre, dunque, la perdita è stata di 40 milioni di utilizzatori. Microsoft, dunque, con Internet Explorer che rimane in vita solamente per le necessità degli utenti enterprise, ha bisogno di lavorare davvero molto sodo per consentire ad Edge di crescere rapidamente e di riguadagnare le quote di mercato che la società sta continuamente perdendo mese dopo mese. Non bastano gli studi che dimostrano come Edge sia molto più sicuro degli altri browser e che meglio si integri in Windows 10, la casa di Redmond è chiamata ad un impegno extra per valorizzarlo ulteriormente. Singolarmente, infatti, la sua quota di mercato è di appena circa il 5% conteggiando tutte le declinazioni presenti.

I tempi in cui Microsoft era accusata di monopolio tra i browser web sono, oggi, davvero molto lontani.

Fonte: WinBeta • Notizie su: , ,
Commenta e partecipa alle discussioni