QR code per la pagina originale

Tesla si espande in Germania

Tesla ha acquistato una società tedesca specializzata nella produzione automatizzata per accelerare la produzione della Model 3.

,

Tesla ha deciso di acquisire Grohmann Engineering, una società tedesca specializzata nella produzione automatizzata. Il fondatore Klaus Grohmann si unirà a Tesla e sarà a capo di una nuova divisione all’interno della casa automobilistica denominata “Tesla Advanced Automation Germany”. Tesla prevede di aggiungere altri 1.000 posti di lavoro tra ingegneri e tecnici in Germania, in aggiunta agli esistenti 700 dipendenti di Grohmann, nel corso dei prossimi due anni, in quanto la società vuole espandere la produzione di veicoli elettrici nella sua fabbrica di Fremont, in California.

Tesla ha annunciato di voler aumentare la produzione da circa 80.000 vetture nel 2016 a 500.000 vetture nel 2018, soprattutto grazie al debutto della Model 3 che sarà offerta ad un prezzo molto più aggressivo rispetto alle costosissime Model S e Model X. Secondo Elon Musk, CEO di Tesla, trattasi dell’acquisizione più significativa della recente storia della società. Tesla e Grohmann hanno lavorato insieme per più di un anno e l’acquisizione è il risultato di un desiderio comune per le aziende di lavorare insieme ancora più strettamente. L’azienda tedesca lavora anche per altre società automobilistiche e realtà industriali di diverso tipo ma l’acquisizione non interromperà queste collaborazioni.

L’obiettivo di Tesla, dunque, è quello di aumentare la velocità di produzione delle Model 3. Con oltre 400 mila ordinazioni, Tesla ha bisogno di un’infrastruttura industriale con una più alta capacità produttiva per soddisfare tutti gli ordini in tempo garantendo la medesima alta qualità che oggi offre sugli altri modelli.

L’acquisizione è per Tesla, anche un nuovo passo dentro il mercato europeo con l’obiettivo di realizzare nei prossimi anni nel vecchio continente un’azienda in grado di costruire non solo le auto elettriche ma anche le sue batterie, sostanzialmente una nuova Gigafactory.

Tesla non ha voluto diramare i termini economici dell’accordo ma l’acquisizione dovrebbe chiudersi entro l’inizio del 2017.

Commenta e partecipa alle discussioni