QR code per la pagina originale

Samsung rilascia Android 7.0 beta per Galaxy S7

Alcuni utenti possono installare la versione preliminare di Android 7.0 Nougat su Galaxy S7 e S7 edge, aderendo al Galaxy Beta Program di Samsung.

,

Il Galaxy Beta Program, introdotto l’anno scorso con Android 6.0 Marshmallow, permette di testare gli ultimi aggiornamenti sui dispositivi Samsung, prima del rilascio ufficiale. Il produttore coreano ha ora avviato la distribuzione della versione beta di Android 7.0 Nougat per i Galaxy S7 e S7 edge che, oltre alle funzionalità sviluppate da Google, include la nuova interfaccia utente con alcune novità estetiche.

L’accesso al programma era inizialmente limitato agli utenti cinesi, ma ora la partecipazione è stata estesa anche a coloro che risiedono in Corea del Sud, Stati Uniti e Regno Unito. Samsung sottolinea che la distribuzione dei nuovi firmware avverrà in modalità “first-come, first-served”, quindi l’invito verrà inviato in ordine di registrazione. È probabile che l’accesso sia a numero chiuso per evitare un eccessivo carico sui server. Ovviamente è necessario utilizzare le versioni standard dei Galaxy S7/S7 edge. I Galaxy S7 edge Olympic Games Limited Edition e Galaxy S7 edge Injustice Edition sono esclusi dal programma.

Gli utenti devono avere un account Samsung e scaricare l’app Galaxy Beta Program dallo store Galaxy Apps oppure l’app Samsung Members, disponibile anche sul Google Play Store. I partecipanti al programma beta potranno contribuire allo sviluppo del software, fornendo feedback su prestazioni, affidabilità e usabilità.

Dopo aver installato la beta di Android 7.0 Nougat, gli utenti noteranno diverse modifiche all’interfaccia. Samsung ha incluso nella New UX alcune funzionalità derivate dalla Grace UX del Galaxy Note 7, tra cui la modalità Always On Display. Altre novità sono il font universale SamsungOne, il filtro per la luce blu, la funzione Device Maintenance e quattro modalità di funzionamento (Normal, Game, Entertainment e High Performance) che cambiano alcune impostazioni (ad esempio, risoluzione e luminosità dello schermo) per offrire la migliore combinazione tra prestazioni e consumi in base all’uso.

Commenta e partecipa alle discussioni