QR code per la pagina originale

MacBook: presto obsoleti i modelli 2009 e 2011

Entro il 31 dicembre, Apple potrebbe aggiornare la lista dei prodotti ormai obsoleti, privi di parti di ricambio: compresi MacBook del 2009 e del 2011

,

È in arrivo una nuova tornata d’ingressi, per la lista d’obsolescenza dei prodotti targati mela morsicata. Così come annunciato da alcune fonti statunitensi, a partire dal 31 dicembre alcuni dei Mac di maggior successo non potranno più ricevere assistenza hardware, almeno da parte di Apple. Rimarrà il supporto software, in caso i device in questione fossero compatibili con le ultime release del sistema operativo di Cupertino.

L’indiscrezione è stata resa nota da MacRumors, testata che avrebbe ricevuto una nota interna ad Apple, relativa ai prossimi piani d’obsolescenza per Mac non più recentissimi. Si tratta di una prassi più che consueta per il gruppo di Cupertino: ciclicamente laptop, desktop e dispositivi portatili vengono inseriti in questa lista, ovvero quando non è più possibile per l’azienda acquistare parti di ricambio sul mercato. Un’assenza di forniture che rende difficile fornire assistenza hardware agli utenti, i quali dovranno quindi affidarsi a soluzioni terze in caso di guasti. Fra i Mac compresi in questa tornata, anche alcuni dei più famosi modelli degli ultimi anni:

  • MacBook Pro 15 pollici, inizio 2011;
  • MacBook Pro 17 pollici, inizio 2011;
  • Mac Mini, inizio 2009;
  • MacBook 13 pollici, metà 2009

Così come già accennato, cesserà l’assistenza hardware, ma non necessariamente quella software. Alcuni dei modelli elencati, infatti, sono pienamente compatibili con il recente macOS Sierra, di cui non cesserà il supporto ufficiale. Di norma, Apple inserisce prodotti nella propria lista degli obsoleti dopo 5 oppure 7 anni dal lancio, a seconda della disponibilità di parti di ricambio. In California e in Turchia, tuttavia, la società provvede a due anni aggiuntivi di assistenza, così come richiesto dalle norme locali.

Delle tre linee comprese entro il 31 dicembre, sempre che l’indiscrezione venga ufficialmente confermata da Apple, solo tre hanno visto il lancio di modelli analoghi in tempi recenti: i MacBook, con il modello ultrasottile del 2015, e i MacBook Pro, con gli esemplari lanciati lo scorso ottobre. Mac Mini, invece, non vede aggiornamenti di sorta da diverso tempo.

Commenta e partecipa alle discussioni