QR code per la pagina originale

Facebook blocca Prisma

Facebook ha deciso di bloccare la possibilità di effettuare dirette Live attraverso l'applicazione Prisma.

,

Facebook ha deciso di bloccare Prisma e precisamente la sua possibilità di avviare dirette attraverso Facebook Live utilizzando speciali filtri. All’inizio di questo mese, l’app Prisma spiazzò il social network annunciando la possibilità di applicare dei filtri in tempo reale alle dirette attraverso Facebook. “Spiazzare” è il termine giusto perché quasi contestualmente il social network aveva annunciato di stare lavorando ad una sua soluzione analoga che sarebbe arrivata in futuro. La mossa dell’applicazione della software house russa, però, probabilmente non deve essere piaciuta troppo a Facebook che ha deciso di bloccare questa sua particolare funzionalità attraverso le API di Facebook Live adducendo come motivazione il fatto che trattasi di una duplicazione della funzionalità già esistente.

TechCrunch evidenza, infatti, che Facebook avrebbe detto a Prisma che le API sono fatte per consentire di utilizzare i servizi Live da dispositivi come, per esempio, le macchine fotografiche e non dagli smartphone visto che da questi dispositivi è già possibile farlo attraverso l’applicazione ufficiale del social network. Tuttavia, tra le FAQ delle API del servizio Live non è specifica chiaramente la non possibilità di utilizzo attraverso gli smartphone. Inoltre, Facebook incoraggia gli sviluppatori ad utilizzare speciali effetti grafici proprio simili a quelli di Prisma.

Molto probabilmente, trattasi semplicemente di un modo di bloccare la concorrenza, una strada che in passato anche altre aziende hanno seguito. Al riguardo si menziona, per esempio, Apple che su iOS non consente browser di terze parti che comunque non siano basati sempre su Safari.

Facebook, del resto, di recente sta adottando una tattica molto aggressiva per difendere i suoi spazi all’interno dell’universo dei social network. Per esempio, si evidenziano tutte le recenti implementazioni di soluzioni e funzioni molto simili a quelle che si trovano su Snapchat, “rivale” storico della creatura di Mark Zuckerberg.

Con questa mossa contro Prisma, dunque, probabilmente Facebook vuole semplicemente difendere la sua posizione di rilievo nel settore delle dirette Live all’interno dei social media.

Commenta e partecipa alle discussioni