QR code per la pagina originale

Google, un motore di sviluppo per l’Europa

Il Commissario per l'Economia Digitale, Günther Oettinger, ha premiato i programmi di Google per aver diffuso le competenze digitali a livello europeo.

,

Stando a quanto riportano i dati ufficiali della Commissione Europea, quasi metà dell’intera popolazione continentale (più precisamente il 47%) non possiede un’adeguata preparazione alle competenze digitali. Ancora, entro il 2020 potrebbero esserci circa 700.000 posti di lavoro vacanti proprio a causa di questo gap formativo. Alcune delle iniziative messe in campo nel corso degli anni da Google mirano a risolvere il problema.

Uno sforzo che non è andato perduto e nemmeno è passato inosservato agli occhi di Bruxelles: oggi il Commissario per l’Economia Digitale, Günther Oettinger, ha premiato i programmi del gruppo di Mountain View con un riconoscimento per l’aiuto fornito nel diffondere le competenze digitali a livello europeo, a target di ogni tipo: dagli imprenditori alle piccole imprese, dagli sviluppatori ai comuni cittadini, senza alcuna discriminazione basata sull’età o sulla provenienza territoriale. Il comunicato condiviso da bigG parla di un volume pari a due milioni di persone formate fino ad oggi.

Quando ci siamo impegnati a diventare un motore di sviluppo per l’Europa, a febbraio 2015, il primo obiettivo è stato quello di formare un milione di cittadini sulle competenze digitali. Nel giro di un anno abbiamo raggiunto questo obiettivo e l’abbiamo esteso a due milioni. Oggi siamo felici di annunciare che siamo riusciti nell’intento: abbiamo aiutato due milioni di cittadini europei ad apprendere e migliorare le proprie competenze digitali.

Nell’occasione, l’azienda annuncia la collaborazione con la EU Digital Skills and Jobs Coalition, finalizzata a rafforzare il supporto offerto ai cittadini europei mediante iniziative come Eccellenze in Digitale, borse di studio per sviluppatori e il programma Computer Science First rivolto agli studenti fra 9 e 14 anni. Così si conclude il blogpost firmato da Matt Brittin, Presidente di Google Europe, Middle East and Africa.

Rafforzeremo anche le nostre partnership con le istituzioni nazionali, regionali e locali, così come nel settore privato, per espandere oltre i confini europei le iniziative di formazione.

Fonte: Google Blog Italia • Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni