QR code per la pagina originale

Netflix e Amazon, sfida ai Golden Globe 2017

Netflix e Amazon dominano le nomination ai Golden Globe 2017: l'universo dello streaming batte senza fatica le classiche emittenti televisive.

,

L’affermazione definitiva dei servizi di streaming ha portato, oltre che a un cambio sostanziale delle preferenze del pubblico, anche a una modifica dei classici equilibri nella produzione di show per il piccolo schermo. Non stupisce, di conseguenza, che molti dei titoli disponibili unicamente online oggi dominino le premiazioni ufficiali, scalzando le ormai canoniche emittenti televisive. Così accadrà anche ai prossimi Golden Globe, di cui sono state rese da poco note le nomination, una kermesse che vedrà due attori del mercato dello streaming pronti a darsi battaglia: Netflix e Amazon. E gli analisti già scommettono: quale sarà il gruppo che riuscirà ad aggiudicarsi i maggiori riconoscimenti?

Da sempre, i Golden Globe rappresentano la cartina al tornasole della bontà delle produzioni rivolte al piccolo schermo. Oltre a premiare gli show più graditi dell’anno, infatti, questa kermesse è molto attesa per comprendere i trend del futuro. E a tracciare il percorso per gli anni a venire non sembrano esserci i grandi big della televisione statunitense, bensì due ex outsider: Netflix e Amazon.

Netflix, il colosso mondiale dello streaming, ha conquistato un nugolo rilevante di nomination. “Stranger Things” e “The Crown”, due dei titoli cult dell’anno, sono infatti nominati nella categoria Best Drama. Sempre queste due serie, grazie a Winona Ryder e Claire Foy, conquistano anche la presenza nella categoria delle Migliori Attrici, mentre John Lithgow come Miglior Attore non protagonista. Più ridotto l’ambito dei film per la TV, dove Netflix ottiene una nomination per “Divines”.

Amazon, nel frattempo, conquista la nomination a Miglior Film con “Manchester by the Sea”, ma anche quella per Migliore Performance grazie a Michelle Williams, Migliore Regia e Migliore Sceneggiatura. “The Salesman”, invece, domina la categoria delle produzioni estere. Sul fronte delle serie, si riconfermano “Transparent” e “Mozart in the Jungle”, come Migliore Serie TV e Migliore Interpretazione in una serie comedy.

Lo scorso anno, Netflix è stato il portale dalle maggiori nomination, ma Amazon ha avuto la meglio con il numero più alto di vincite rispetto al rivale. Non resta che attendere allora il prossimo 8 gennaio, per scoprire se vi sarà una rivincita o la riconferma della vittoria.

Fonte: Engadget • Immagine: YouTube • Notizie su: ,