QR code per la pagina originale

Super Mario Run richiederà una connessione attiva

Per giocare a Super Mario Run sarà necessario disporre costantemente di una connessione a Internet attiva: così Nintendo combatterà la pirateria mobile.

,

Ancora pochi giorni e il primo vero gioco mobile di Nintendo (Miitomo è da considerarsi più un’app) sarà disponibile. Super Mario Run debutterà giovedì 15 dicembre sui dispositivi iOS e successivamente abbraccerà anche il mondo Android. Come si può intuire già dal nome, il titolo andrà a inserirsi nel genere degli endless runner tanto in voga ormai da tempo su smartphone e tablet.

Da un’intervista a Shigeru Miyamoto pubblicata sulle pagine di Mashable si apprende un dettaglio non di poco conto relativo ai requisiti necessari per giocare: servirà una connessione a Internet attiva, sempre, per ogni sessione. È la scelta effettuata da Nintendo per combattere la pirateria, un fenomeno che oltre a interessare le console è un problema riguardante anche le applicazioni mobile. Questo potrebbe in qualche modo frenare gli entusiasmi di chi da tempo attende l’esordio del baffuto idraulico della grande N sugli schermi touch. Un’imposizione che varrà per tutte le tre modalità offerte. Questo un estratto.

Vediamo il software come uno dei nostri asset più importanti e vogliamo assicurare a chi compra i giochi che siano sicuri, eseguiti all’interno di un ambiente garantito.

Le modalità offerte da Super Mario Run saranno World Tour, Toad Rally e Kingdom. Il gioco verrà offerto in download gratuito, ma includerà un sistema di acquisti in-app per sbloccare potenziamenti e accelerare l’ottenimento dei progressi, attraverso una pratica ormai ben collaudata in ambito mobile. Al momento non è chiaro quando l’app arriverà su dispositivi Android. Resta da capire anche quale sarà il quantitativo di traffico dati consumato durante ogni sessione, un dettaglio che potrebbe far storcere il naso a chi si trova spesso in movimento e non ha la possibilità di connettersi ad una rete WiFi.

Fonte: Mashable • Via: VG247 • Notizie su: