QR code per la pagina originale

AMD Radeon Instinct, GPU per il deep learning

AMD ha presentato tre GPU della serie Radeon Instinct che consentiranno di sviluppare avanzate applicazioni basate sull'intelligenza artificiale.

,

Machine learning, deep learning e reti neurali sono sempre più utilizzati per l’esecuzione di compiti specifici in diversi settori. Dato che le moderne architetture grafiche offrono una maggiore potenza di calcolo rispetto alle CPU general purpose, AMD ha progettato Radeon Instinct, una combinazione di hardware e software ottimizzato per le “macchine intelligenti” del futuro. Nvidia è già presente in questo mercato con le sue GPU Tesla, ma il chipmaker di Sunnyvale ha la possibilità di ottenere buoni risultati nei prossimi anni.

La nuova serie di acceleratori Radeon Instinct è composta da tre modelli: MI6, MI8 e MI25. La MI6, basata sull’architettura Polaris 10, è l’equivalente server della Radeon RX 480, integra 16 GB di memoria GDDR5, possiede un TDP inferiore a 150 Watt e una potenza di 5,7 TFLOPS. La MI8, basata sull’architettura Fiji, è invece analoga alla Radeon R9 Nano, integra 4 GB di memoria HBM, possiede un TDP inferiore a 175 Watt e una potenza di 8,2 TFLOPS. Queste due GPU dovranno competere contro le Tesla P4 e P10 di Nvidia. La più interessante del trio è la MI25.

Si tratta di una GPU ottimizzata per il deep learning training e basata sulla nuova architettura Vega. Purtroppo AMD non ha svelato tutti dettagli sull’acceleratore grafico, ma ha specificato che MI25 offre una potenza di 12,5 TFLOPS nei calcoli in virgola mobile a 32 bit e 25 TFLOPS nei calcoli in virgola mobile a 16 bit, ovvero quelli maggiormente necessari per l’addestramento delle reti neurali. Teoricamente le prestazioni dovrebbero essere superiori a quelle della Tesla P100 di Nvidia. Il TDP è inferiore ai 300 Watt. Tutte le schede hanno un sistema di raffreddamento passivo, ma solo perché le ventole sono installate nei rack dei server.

AMD Radeon Instinct

Per quanto riguarda la parte software, AMD ha aggiornato la piattaforma open source ROCm per il deep learning, aggiungendo il supporto per le GPU Instinct. Il chipmaker di Sunnyvale ha inoltre sviluppato la libreria MIOpen per consentire l’implementazione di routine adatte alle funzionalità delle reti neurali. I primi prodotti Radeon Instinct saranno disponibili nel primo semestre 2017.

Fonte: AMD • Notizie su: ,