QR code per la pagina originale

Consigli per Natale: una reflex sotto l’albero

Qualche consiglio per chi vuol mettere sotto l'albero di Natale una fotocamera del segmento reflex, scegliendo tra modelli Canon, Nikon e di altri marchi.

,

La fotografia mobile è divertente e i sensori equipaggiati sugli smartphone di nuova generazione sanno garantire una qualità delle immagini elevata, più che sufficiente per la condivisione sui social network e talvolta persino per la stampa. È innegabile: non ammetterlo significherebbe non riconoscere le potenzialità di una tecnologia in forte evoluzione. La sensazione che si prova però guardando dentro un mirino e il feedback restituito dal movimento dello specchio al momento dello scatto sono impagabili: ecco perché i puristi continuano a preferire le reflex. Ed ecco perché regalare una reflex a Natale significa tanto un’emozione, quanto una intera fabbrica di emozioni.

Reflex Canon per Natale

Lo stesso discorso vale per il catalogo Canon. La EOS 5D Mark IV annunciata in estate offre modulo GPS, registrazione video Ultra HD, modalità raffica da 7 fps e un sensore CMOS da ben 30,4 megapixel. Non è tra le alternative più economiche: oltre 3.600 euro per il solo corpo macchina, il che la rende una reflex adatta in primis ai professionisti.

Ben diversa la EOS 1300D, decisamente più accessibile (400-500 euro con ottica 18-55mm), entry level che strizza l’occhio a chi desidera condividere le foto sui social network, grazie al modulo WiFi integrato che permette lo sharing immediato delle immagini.

Galleria di immagini: Canon EOS 1300D, le immagini

L’elenco si completa con i modelli EOS 80D (circa 1.300 euro a prezzo pieno) e EOS-1D X Mark II (poco meno di 6.000 euro). La prima è particolarmente adatta per i fotoamatori con aspirazioni da videomaker, per via di un sistema che permette di regolare lo zoom in modo fluido e silenzioso durante le riprese, mentre la seconda, come si può intuire già dal prezzo, è l’ammiraglia del gruppo: sfida la già citata Nikon D5 con una modalità raffica che arriva a 14 fps in pieno formato, sensore full frame, doppio processore DIGIC 6+, sistema autofocus a 61 punti (41 a croce) e display touchscreen.

Reflex Nikon per Natale

Il Natale può essere l’occasione perfetta per regalare o regalarsi una fotocamera. La scelta è vasta, smisurata, capace di offrire modelli per ogni esigenza e per tutte le tasche: dai professionisti agli amatori, fino ai neofiti, tutti possono trovare un dispositivo adatto nel catalogo reflex. Spulciando quello di Nikon, ad esempio, la D5600 da 24,2 megapixel annunciata quest’anno offre un buon compromesso tra prezzo e prestazioni (il costo per il solo corpo macchina supera di poco gli 800 euro), ponendo nelle mani dell’utente un’ottima libertà d’azione per quanto riguarda le impostazioni manuali, garantendo al tempo stesso ai neofiti la possibilità di optare per le modalità automatiche.

Il consiglio, per chi vuol ottenere il massimo in termini di espressività tramite la fotografia, è quello di lasciar perdere i preset e addentrarsi nel magnifico mondo dell’esposizione, prendendo confidenza con concetti come l’apertura del diaframma, il tempo di otturazione, la sensibilità ISO, la natura delle ottiche ecc. Richiederà tempo e dedizione, ma le soddisfazioni inizieranno ad arrivare presto.

Tornando ai modelli da mettere sotto l’albero, la D3400 è indicata per chi cerca un’alternativa più economica (circa 480 euro in kit con l’obiettivo 18-55mm). Si tratta di una entry level con sensore da 24,2 megapixel in formato DX, che tra le altre cose integra il modulo Bluetooth per il supporto alla tecnologia Snapbridge.

Chi non ha limiti di budget può valutare l’acquisto della D5, vera e propria ammiraglia del marchio, con sensore full frame e funzionalità avanzate come la registrazione video in formato Ultra HD. In questo caso la spesa però è più che decuplicata: si parla di quasi 8.000 euro. Più accessibile la D500, che si può trovare online a meno di 2.000 euro, una spesa non proprio contenuta, ma comunque giustificata dalla versatilità offerta.

Questo per quanto riguarda i modelli Nikon lanciati nel corso del 2016. Restano validi i consigli offerti lo scorso Natale, relativi a dispositivi che sebbene abbiano più di un anno sulle spalle, rimangono ottimi, soprattutto per chi si avvicina al segmento DSLR.

Reflex Sony e Pentax

Sebbene Nikon e Canon siano i due marchi più conosciuti per quanto riguarda le fotocamere del segmento reflex, non sono i soli ad offrire prodotti di qualità. C’è anche Sony, che quest’anno però ha deciso di concentrarsi esclusivamente sul mercato mirrorless, contrastando la concorrenza di brand come Fujifilm, Panasonic, Leica e Olympus. L’ultima DSLR annunciata dal gruppo è di fine 2015: la Alpha A68 con specchio traslucido (600-650 euro), tecnologia proprietaria 4D Focus, modulo GPS e compatibilità garantita per tutte le ottiche con attacco Alpha, anche quelle prodotte da Minolta.

Concludiamo la carrellata con Pentax e la sua K-1 (2.099 euro) con sensore full frame da ben 36,4 megapixel indirizzata ai professionisti e a chi desidera realizzare stampe di grandi dimensioni senza scendere a compromessi in termini di qualità, con supporto agli obiettivi delle serie serie D FA e DA.