QR code per la pagina originale

Telefonia, a Natale le offerte puntano sui dati

A Natale il mercato della telefonia diventa molto dinamico con tante offerte; SosTariffe.it ha scoperto che le promozioni puntato tutto sui dati.

,

Nel periodo di Natale il mercato delle tariffe della telefonia mobile degli operatori diventa notevolmente più vivace con tanti sconti, promozioni ed offerte speciali. Per questo, SosTariffe.it ha voluto scattare un’istantanea del settore per “fotografare” la situazione delle offerte per smartphone. In quest’indagine sono stati analizzati i principali pacchetti natalizi che offrono chiamate, SMS e traffico dati a fronte di un canone periodico interessato da promozioni che non si ripeteranno in altri periodi dell’anno, confrontando questi dati con la media delle tariffe commercializzate nel resto del 2016.

I risultati mostrano che i pacchetti “christmas” segnano un differenza di costo del 13% in meno rispetto al canone periodico dei pacchetti standard e del 13,5% in meno sul prezzo annuale totale finale che l’utente andrà a pagare. La differenza maggiore l’osservatorio la riscontra nei GB di traffico dati medi compresi nelle tariffe: chi sottoscrive un’offerta Christmas in questo periodo, infatti, ottiene mediamente il 96% di traffico dati in più rispetto alle tariffe commercializzate durante il resto dell’anno. Quello che si nota subito grazie all’analisi è che, rispetto al resto dell’anno, i prezzi delle offerte per la telefonia mobile proposti a Natale 2016 sono leggermente più bassi.

Per quanto riguarda il canone unitario periodico si può notare infatti che rispetto ad altri periodi dell’anno, il valore medio di oggi è sceso del 13%: 11,4 euro per le offerte natalizie contro 13,1 euro delle offerte standard. Le stesse dinamiche, più o meno, vengono registrate anche nell’analisi del costo annuo medio complessivo. Nel dettaglio, chi ha sottoscritto un’offerta standard nel 2016 paga all’anno circa 162,4 euro, mentre nel periodo di Natale questa cifra scende del 13,5%, arrivando a 140,4 euro. Pressoché invariato è il periodo di rinnovo del canone: queste offerte natalizie si rinnovano mediamente ogni 29,6 giorni, mentre le altre tariffe del 2016 ogni 29,13 giorni.

Canoni più bassi ma più traffico dati e voce: a Natale 2016 l’elemento che, secondo lo studio dell’osservatorio, registra l’incremento maggiore è il traffico Internet mobile. I GB inclusi nei pacchetti, rispetto alla media annua delle offerte, sono maggiori del 96%: 5888 MB (5,75 GB) per le offerte “Christmas” contro 3004 MB (2,93 GB) di quelle proposte durante il resto del 2016. Aumenta anche il traffico voce a Natale: rispetto alla media del 2016, i minuti gratis verso tutti inclusi nei pacchetti aumentano in questo periodo del 78,8%, passando da 621,66 a 1111 minuti. Questo succede perché diverse offerte che nel resto dell’anno non includono minuti illimitati, durante il periodo natalizio lo fanno.

L’unico elemento delle tariffe mobile che diminuisce a Natale sono gli SMS inclusi, sicuramente a causa dell’evidente diminuzione del loro impiego con la maggior diffusione di APP dedicate alla messaggistica istantanea. Nel periodo di Natale 2016, in particolare, le offerte includono il 59,3% in meno di SMS gratuiti rispetto al resto dell’anno (183,33 contro 450,45).