QR code per la pagina originale

Tesla Autopilot 2, in arrivo il nuovo software?

Tesla rassicura che il nuovo software per l'Autopilot 2.0 è in fase di sviluppo e che necessita solo di essere validato sulle strade.

,

I nuovi proprietari di una Tesla Model S e Model X con installato l’Autopilot versione 2.0 attendono con ansia che l’azienda rilasci un aggiornamento che permetta alle loro auto di poter disporre delle stesse funzionalità oggi presenti nelle auto con la prima generazione dell’Autopilot. Come noto, Tesla ha iniziato ad offrire una nuova piattaforma hardware che consentirà di permettere alle sue auto di guidare in completamente automatismo in futuro. Al momento, però, il nuovo hardware non offre nemmeno le stesse funzionalità di quello vecchio a causa di alcuni aggiustamenti software che devono essere effettuati visto che la nuova piattaforma utilizza diversi sensori. Attualmente mancano funzionalità come il parcheggio automatico, il summon, l’auto sterzo, il cambio di corsia e molto altro.

Elon Musk è intervenuto direttamente su Twitter per rassicurare i proprietari delle nuove Tesla affermando che la società sta facendo passi in avanti nello sviluppo del software. Tuttavia, si ricorda che al momento dell’annuncio della nuova piattaforma, Tesla aveva sottolineato che l’affinamento software avrebbe richiesto un po’ di tempo e non sarebbe stato rialsciato sino a che non sarebbe stato accuratamente validato per assicurarsi che possa fornire prestazioni ottimali e superiori al sistema di prima generazione. Da quel momento Tesla avrebbe potuto ulteriormente affinarlo grazie ai dati raccolti dalle sue auto sfruttando una tecnologia di machine learning.

Elon Musk, ha, infatti, affermato che è necessario, adesso, accumulare un certo quantitativo di ore su strada per affinare il software e validarlo prima di poterlo rilasciare. Difficile capire quanto tempo ci vorrà, però, in quanto le Tesla con il nuovo Autopilot non sono ancora moltissime e questo potrebbe rallentare la raccolta dei dati. In origine l’azienda aveva promesso il rilascio del software entro la fine di dicembre e sembra che la società punti ancora a questo obiettivo anche se alla fine dell’anno mancano pochissimi giorni.

Effettivamente, Elon Musk, sempre tramite Twitter, ha promesso novità entro la fine della prossima settimana. Da verificare, dunque se la promessa sarà mantenuta.

Una volta che l’aggiornamento sarà rilasciato, Tesla potrà progressivamente integrare le funzionalità mancati.

Fonte: Electrek • Notizie su: ,