QR code per la pagina originale

Method-2, un mech come Gundam

Quasi quattro metri di altezza, 1.300 Kg: Method-2 della sudcoreana Hankook Mirae è a tutti gli effetti un robot antropomorfo classificabile come mech.

,

Gli amanti dei cartoni animati trasmessi negli anni ’80 e ’90 non faticheranno a ricordare i pomeriggi trascorsi davanti alla TV fantasticando con le avventure di Gundam: un enorme robot antropomorfo, controllato da un pilota ospitato al suo interno. Una serie che ha definito nuovi standard nel campo degli anime. In Corea è stata realizzata un’unità simile, realmente funzionante, anche se per ora in fase di prototipo.

A mostrarla è stato uno dei responsabili del progetto con un paio di clip condivise sui social, Vitaly Bulgarov, in passato responsabile degli effetti speciali nell’ambiente di Hollywood. In questo caso, però, tutto è reale. Method-2, questo il nome del robot, è in grado di articolare le sue grandi braccia (ognuna da circa 130 Kg) a comando, seguendo i movimenti di chi siede al posto di comando. Un giorno potrà essere impiegato, ad esempio, nelle situazioni di emergenza o in ambito industriale. Il limite più grande è al momento rappresentato dall’esigenza di connettere il mech ad un cavo di alimentazione: in alternativa possono essere equipaggiate delle batterie, ma con un inevitabile incremento in termini di peso.

Bulgarov ha curato il design di Method-2 per l’azienda sudcoreana Hankook Mirae. L’altezza complessiva sfiora i quattro metri, il peso si attesta intorno ai 1.300 Kg e il robot è in grado di camminare. Non è dato a sapere quanto sarà necessario attendere prima di poter ammirare la versione definitiva dell’unità in azione, ma una cosa è certa: ancora una volta la ricerca e lo sviluppo di nuove tecnologie prendono ispirazione dalla fantasia, dall’immaginario. Ovviamente, ci si augura che progetti di questo tipo, a differenza di quanto avveniva nei cartoni animati, non siano destinati ad un impiego in ambito bellico.

Fonte: Engadget • Notizie su: ,