QR code per la pagina originale

Huawei gestirà la fibra di Enel Open Fiber

Huawei fornirà le sue infrastrutture di rete per accelerare il rollout della rete in fibra ottica di Enel Open Fiber in 9 città italiane.

,

Enel Open Fiber ha annunciato di aver stretto un accordo strategico con Huawei per lo sviluppo della rete in fibra ottica che la società italiana sta portando avanti sul territorio italiano. Enel Open Fiber e Huawei avevano già collaborato per il cablaggio della città di Perugia, ma adesso la partnership si estenderà anche ad altre 9 città italiane dove l’azienda cinese fornirà le proprie infrastrutture di rete per la gestione dei link ottici che saranno realizzati in queste località.

Trattasi di un’infrastruttura di rete ben nota e già utilizzata da 9 operatori in tutta Europa che permette, nel concreto, di rendere più rapido il controllo di qualità dei servizi di rete, rendendo, così, più rapida la realizzazione del nuovo network in fibra ottica. L’infrastruttura che Huawei implementerà nella rete di Enel Open Fiber permetterà di gestire proattivamente i guasti del network, migliorando l’efficienza e permettendo interessanti risparmi economici. Grazie a questo accordo, Enel Open Fiber potrà guardare con maggiore serenità al suo progetto potendo contare sull’appoggio di Huawei che in 9 città fornirà un’infrastruttura in grado di rendere più rapida la copertura del territorio con la fibra ottica.

Come noto, la società di Enel si è posta l’obiettivo di cablare in cinque anni una larga fetta del territorio italia con una rete in fibra ottica in grado di raggiungere per persone sin dentro l’abitazione (FTTH). Rete che poi sarà affitata agli operatori che potranno utilizzarla per offrire connettività a banda ultralarga ai loro clienti. Tra chi ha già deciso di adottare la futura rete di Enel Open Fiber si menziona Vodafone, Wind Tre, Tiscali ed altri nomi importanti.