QR code per la pagina originale

AGCOM e AGCM insieme per difendere i consumatori

AGCOM e AGCM hanno deciso di unire le forze per aiutare i consumatori contro le pratiche scorrete nel settore delle telecomunicazioni.

,

AGCOM e AGCM hanno deciso di unire le forze per difendere al meglio i comsumatori dalle pratiche scorrete nel settore delle telecomunicazioni. Nelle specifico, le due Autorità hanno annunciato che il Presidente dell’AGCOM, Angelo Cardani, e il Presidentedell’AGCM, Giovanni Pitruzzella, hanno firmato un Protocollo d’Intesa in materia di pratiche commerciali scorrette.

Il Protocollo fa seguito a quelli analoghi già conclusi ai sensi dell’articolo 27, comma 1 bis del Codice del Consumo, per disciplinare gli aspetti applicativi e procedimentali della reciproca collaborazione in materia di tutela del consumatore, nel quadro delle rispettive competenze, con l’Autorità di Regolazione dei Trasporti, l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni, la Banca d’Italia e l’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico. Il Protocollo, che integra il precedente Protocollo quadro del 22 maggio 2013 sulla cooperazione tra AGCM e AGCOM, consentirà un rafforzato coordinamento tra le due Autorità, volto a garantire, nel rispetto dei principi di autonomia e indipendenza, un sempre più efficace esercizio dei poteri loro attribuiti in tema di tutela dei consumatori nei rapporti con le imprese di comunicazione e i fornitori di servizi.

L’alleanza, dunque, si tradurrà in alcuni specifici aspetti operativi. Innanzitutto ci sarà un coordinamento degli interventi istituzionali, anche in fase pre-istruttoria, sui settori di comune interesse. In secondo luogo si attuerà una segnalazione dell’Antitrust all’AGCOM di casi in cui, nell’ambito di procedimenti di propria competenza, emergano ipotesi di violazioni da parte degli operatori delle norme alla cui applicazione è preposta l’AGCOM. Valido, ovviamente, anche il viceversa.

Inoltre, sarà costituito un gruppo di lavoro permanente sull’attuazione per promuovere il confronto su tematiche di comune interesse in materia di tutela dei consumatori. Infine, tra AGCOM e AGCM si attuerà uno scambio reciproco di dati, documenti ed informazioni sui procedimenti avviati da ciascuna Autorità.

Fonte: AGCM • Immagine: Shutterstock • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni