QR code per la pagina originale

Windows 10, cresce il supporto a Windows Hello

Cresce il supporto a Windows Hello, la piattaforma di autenticazione sicura di Windows 10; sono oltre 100 i dispositivi e gli accessori che la supportano.

,

Attraverso un nuovo post all’interno del suo blog ufficiale, Microsoft ha fatto un interessante punto della situazione sull’evoluzione di Windows Hello, la piattaforma di autenticazione biometrica presente in Windows 10 che sta riscuotendo ottimi consensi. Grazie a Windows Hello, gli utenti possono proteggere meglio il loro dispositivo Windows 10 andandolo a sbloccare in maniera rapida grazie all’utilizzo, per esempio, della scansione dell’iride o delle impronte digitali. Un’opzione di sicurezza che è piaciuta, in particolare, al mondo aziendale.

Secondo la casa di Redmond, oggi ci sarebbero quasi 100 dispositivi ed accessori realizzati da aziende partner che supportano Windows Hello. Microsoft, al riguardo, ha portato alcuni esempi come Nymi Band, un dispositivo indossabile che consente di sbloccare automaticamente Windows 10 senza alcuna password. Tutto quello che gli utenti devono fare è accendere il PC e toccare la band quando il computer entra nella lockscreen. Nymi utilizza una tecnologia che si chiama HeartID che fondamentalmente utilizza come sistema di autenticazione il battito cardiaco. Microsoft ha presentato anche YubiKey che è un dispositivo USB compatibile con Windows Hello che consente di sbloccare il PC Windows 10 semplicemente collegandolo alla porta USB del computer.

All’interno del post nel suo blog ufficiale, la casa di Redmond porta molti altri esempi e contestualmente incoraggia le aziende a sviluppare e produrre dispositivi ed accessori compatibili con Windows Hello.

Oggi ci sarebbero ben oltre 20 partner che supportano questa tecnologia e tra loro si evidenziano nomi del calibro di Lenovo, HP, Fujitsu, Asus, RSA, Xiaomi, Huawei, Symantec, Palntronics e tanti altri ancora.

Windows Hello, dunque, sta trovando sempre più consensi tra i produttori e molto presto potrebbe diventare il sistema di accesso sicuro di default per la maggior parte dei dispositivi Windows 10.

Fonte: Microsoft • Via: WMPOWERUSER • Immagine: Microsoft • Notizie su: , ,