QR code per la pagina originale

SpaceX è tornata a spiccare il volo

SpaceX è tornata a volare; a soli 4 mesi dall'incidente, il razzo Falcon 9 è decollato regolarmente portando in orbita 10 satelliti.

,

SpaceX è tornata, finalmente, a volare. L’azienda spaziale di proprietà di Elon Musk ha lanciato con successo il razzo Falcon 9 da una base di lancio della California, dopo oltre 4 mesi dal famoso incidente di settembre quando un razzo esplose durante le fasi di pre-lancio. Precisamente, il razzo di SpaceX è decollato dalla base di Vandenberg, portando in orbita ben 10 satelliti per la società Iridium.

Il lancio, dunque, è stato un vero successo ed è stato in grado di spazzare via ogni dubbio sulle modifiche apportato per scongiurare il ripetersi dell’incidente. Inoltre, SpaceX è stato in grado anche di riportare a terra il razzo vettore facendolo atterrare sulla sua piattaforma automatica sita in mezzo all’Oceano Pacifico. Per l’azienda di Elon Musk, dunque, il lancio è stato alla fine un doppio successo. Il ritorno alle attività di SpaceX va letto anche sotto una diversa ottica che rende ancora più straordinaria la riuscita della missione. L’azienda, infatti, è riuscita in soli 4 mesi a trovare le cause dell’incidente ed a porvi rimedio tecnicamente.

Beginning of today's successful mission to launch 10 communications satellites to low Earth orbit.

A post shared by SpaceX (@spacex) on

In casi analoghi, altre aziende spaziali ci hanno messo anni prima di tornare a volare in tutta sicurezza. Per esempio, la società spaziale Orbital ATK ci ha messo ben due anni prima di riprendere le sue attività. Tempo necessario per aggiornare i motori sul suo razzo Antares che erano esplosi durante il decollo nel 2014. Mediamente, comunque, ci sono sempre voluti dai 9 ai 12 mesi per tornare alle normali attività di volo. SpaceX ci ha impiegato, invece, poco più di 4 mesi.

Un tempo record in cui la società ha lavorato duramente per trovare e risolvere il problema. Elon Musk, al riguardo, ha più volte ribadito la difficoltà nel trovare la causa dell’incidente.

SpaceX, dunque, è pronta a tornare alle sue normali attività operative. L’azienda, infatti, dovrà recuperare il tempo perso. L’anno scorso doveva lanciare 20 satelliti e nel 2017 puntava a lanciarne 27. A seguito dell’incidente, il computo totale dei satelliti lanciati si è fermato a 8 e dunque c’è molto tempo perso da recuperare.

Fonte: The Verge • Immagine: SpaceX • Notizie su: ,