QR code per la pagina originale

Raspberry Pi annuncia il Compute Module 3

Il nuovo Compute Module 3, che può essere integrato nei dispositivi embedded, usa processore, RAM e memoria flash del Raspberry Pi 3.

,

In seguito al successo ottenuto con la versione originale, annunciata nel 2014, la Raspberry Pi Foundation ha presentato il Compute Module 3 (CM3), basato sull’hardware del Raspberry Pi 3, quindi in grado di offrire prestazioni fino a dieci volte superiori. Il modulo può essere utilizzato nei sistemi di controllo industriali, nei dispositivi multimediali e nei display.

A differenza del Raspberry Pi, il Compute Module 3 non è una scheda completa, ma integra solo processore, RAM e storage. La fondazione ha realizzato due varianti, una con chip Broadcom BCM2837 con frequenza massima di 1,2 GHz, 1 GB di RAM e 4 GB di memoria flash eMMC, mentre l’altra (Compute Module 3 Lite) viene fornita senza storage, consentendo all’utente di scegliere card eMMC o SD in base alle proprie necessità. Il modulo ha le dimensioni e lo stesso connettore di una SODIMM DDR2. Rispetto al modulo originale sono aumentati leggermente l’altezza (1 millimetro) e l’assorbimento di corrente. In alcuni casi potrebbe essere necessario un adeguato sistema di raffreddamento.

Compute Module 3

La fondazione ha inoltre aggiornato la Compute Module IO Board (CMIO3) che permette di programmare la memoria flash della versione normale e di usare la scheda SD della versione Lite. Gli sviluppatori possono accedere alle varie interfacce (GPIO, CSI, DSI) e sfruttare le porte USB e HDMI. La CMIO3 è compatibile con il Compute Module originale e con i nuovi CM3/CM3L.

Compute Module IO Board

I prezzi consigliati sono 30 dollari (Compute Module 3) e 25 dollari (Compute Module 3 Lite), tasse e spese di spedizione escluse. Gli utenti italiani possono acquistarli su Farnell/element 14 rispettivamente a 24 e 29 euro, oppure su RS Components a 25,95 e 31,85 euro.

Fonte: Raspberry Pi • Notizie su: