QR code per la pagina originale

Tesla, mai dimenticare le chiavi

Uno sfortunato possessori di una Tesla è rimasto bloccato in quanto si era dimenticato le chiavi e il cellulare non consentiva l'utilizzo dell'app.

,

Tutti i possessori di una’auto Tesla sono dei veri appassionati vista la grande tecnologia inclusa in veicoli di questo tipo. Tuttavia, tanta passione non deve fare dimenticare alcune regole base della guida dell’auto come, per esempio, ricordarsi di prendere le chiavi. Questa regola se la ricorderà molto bene un certo Ryan Negri, un possessore di una Tesla Model S che vive a Las Vegas e che aveva deciso di recarsi al Red Rock Canyon per fare alcune foto della neve appena caduta.

Grazie alle funzioni avanzate dell’auto, Ryan Negri ha sbloccato ed avviato la sua Model S attraverso l’applicazione dedicata sul suo smartphone. Una funzione sicuramente utile, peccato che poi si sia dimenticato le chiavi a casa. Scattate tutte le foto, Ryan Negri si è accorto che in quella zona gli smartphone non raggiungevano i segnali dei carrier e dunque non poteva utilizzare l’app per aprire l’auto. Per dialogare con l’app, le Tesla devono essere giocoforza collegate alla rete ed in assenza di connessione non è possibile in alcun modo aggirare l’ostacolo. Niente di male perché in teoria in questi casi basterebbe utilizzare la chiave. Peccato che lo sfortunato Ryan Negri se la fosse dimenticata a casa, rendendo di fatto blindata la Tesla.

Le conseguenze non sono state delle migliori. La moglie di Ryan Negri ha dovuto camminare per oltre 2 miglia per trovare campo e chiamare i soccorsi che la portassero a casa per andare a recuperare le chiavi. A quel punto è stato possibile tornare all’auto per aprirla e avviarla secondo le modalità standard.

Stranded 6 miles from home, 2 miles from cell service; our Saturday morning. The thought was to go for a quick drive to take some photos of the freshly-fallen mountain snow. Having only my phone in my pocket, I unlocked and started the car with it, and we left. 6 miles down the road we decided to turn back, but before that, had to adjust Mozy & Millie's car bed, so I exited the vehicle...bad idea. Need to restart the car now, but, with no cell service, my phone can't connect to the car to unlock it. Even with cell service, the car would also need cell service to receive the signal to unlock. @amymnegri, the hero she is, started running to reach cell service height. After about 2 miles she reached signal and called a friend for a ride to the house to grab the key fob. The key that will always be with me (now) when I drive that car.

A post shared by Ryan Negri (@ryannegri) on

Questa sfortunata vicenda deve far riflettere sull’utilizzo delle nuove tecnologie che, per quanto belle e comode, non sono ancora infallibili ed in alcuni casi possono causare dei veri e propri problemi come in questo caso. La possibilità di sbloccare l’auto con una app è un’opportunità aggiuntiva rispetto alle auto tradizionali, tuttavia in assenza di connettività il servizio vien meno e la Tesla, così come un qualsiasi smartphone senza connessione, diventa uno strumento molto meno potente e molto meno intelligente.

Lo sfortunato protagonista, tuttavia, ha posto un interessante suggerimento a Tesla: dotare le auto di una sorta di “piano di emergenza” quando non si può utilizzare l’app o la chiave per accedere all’auto. Del resto se mobilità intelligente deve essere, è nell’innovazione che occorre trovare soluzioni in grado di ottemperare alle mancanze dell’uomo.

Fonte: ReCode • Immagine: Teddy Leung / Shutterstock.com • Notizie su: ,