QR code per la pagina originale

Startup, Facebook punta sulla Francia

Facebook punta a sostenere le startup innovative ed aderisce all'incubatore Station F di Xavier Niel sito a Parigi, in Francia.

,

Facebook punta sulle startup e su Parigi. Station F è noto, probabilmente, come il più grande campus di startup del mondo. Con sede a Parigi, il maxi incubatore di startup ha, adesso, un partner d’eccellenza, Facebook. Sheryl Sandberg, COO del social network, si è recata di persona nella capitale francese per annunciare che Facebook diventerà uno dei principali partner di Station F.

All’interno di Station F, aprirà, dunque, un “startup garage” di Facebook. L’obiettivo del social network è quello di sostenere lo sviluppo di startup innovative. Per farlo, il social network investirà nel progetto diversi milioni di euro e coinvolgerà diverse realtà imprenditoriali attive in diversi settori come l’e-health e il carpooling. Facebook individuerà, poi, 5 startup meritevoli che potranno successivamente lavorare a stretto contatto con il team del social network che offrirà tutta la sua esperienza. Facebook prevede di lavorare mediamente con circa 10-15 startup ogni 6 mesi. Alcune delle prime startup individuate sono Chekk, Mapstr, The Fabulous, Onecub e Karos. Con 32 milioni di utenti mensili attivi su Facebook in Francia, il social network potrebbe attrarre molte startup al suo progetto.

Station F è un progetto di Xavier Niel, lo stesso imprenditore che c’è dietro all’operatore Free Mobile che si appresta a sbarcare molto presto in Italia. Station F è collocata, come fa intuire il nome, all’interno di un’antica stazione ferroviaria di Parigi e può contare su di uno spazio di ben 35 mila metri quadrati.

Xavier Niel ha già investito nel progetto ben 235 milioni di euro. Viste le potenzialità dell’incubatore di startup, altre aziende importanti hanno deciso di entrare all’interno di questo network.

Fonte: TechCrunch • Immagine: TechCrunch • Notizie su: , , ,