QR code per la pagina originale

Windows 10, Microsoft pensa ad una Shell adattiva

Microsoft starebbe lavorando ad una Shell adattiva su Windows 10 in grado di adattare automaticamente l'interfaccia in base al dispositivo utilizzato.

,

La Shell di Windows è essenzialmente l’ambiente che tutti conoscono ed apprezzano. La Shell, si evidenzia, è l’insieme di elementi che permettono di interagire con il sistema operativo. Nel caso di Windows il desktop, il Menu Start, le notifiche e tutti quegli elementi che ogni giorni milioni di utenti utilizzano sul loro PC. Attualmente, la Shell di Windows è diversa a seconda della versione di Windows 10 che si sta utilizzando.

Dunque, la versione mobile di Windows 10 utilizza una diversa Shell di quella di Windows 10 per PC. Questa differenza, però, potrebbe presto scomparire. Secondo le fonti di Windows Central, Microsoft starebbe lavorando ad una Shell adattiva che potrà funzionare su ogni dispositivo Windows 10. Non solo PC e smartphone quindi, ma anche Hololens e la console Xbox One. Allo stato attuale, la Shell di Windows non è un vero e proprio elemento universale di Windows 10, a differenza del sottosistema OneCore e delle applicazioni universali. PC e tablet condividono la stessa shell grazie a Continuum, ma smartphone, HoloLens e Xbox One hanno la loro Shell distinta.

Microsoft, dunque, punta a realizzare un’unica Shell per tutti i dispositivi Windows 10 per rendere l’utilizzo della piattaforma davvero universale indipendentemente dal dispositivo utilizzato. Internamente, questo progetto sarebbe chiamato “Composable Shell” o “CSHELL“. Questa nuova Shell di Windows 10 sarà in grado di scalare in tempo reale l’interfaccia tra tutti i tipi di dispositivi e non solamente più tra PC e tablet. La nuova piattaforma, dunque, dovrebbe consentire un’esperienza molto più flessibile sui dispositivi indipendentemente dalla loro forma e tipologia.

Secondo la fonte la nuova Shell arriverà all’interno dei prossimi grandi aggiornamenti di Windows 10. Dunque, l’arrivo non risulterebbe propriamente imminente. Microsoft, comunque, aveva già dato un assaggio della nuova Shell in una demo alcuni mesi fa in cui si vedeva un’ambiente su di un dispositivo mobile molto simile a quello del PC grazie a Continuum.

Dunque, l’ambiente di Windows 10 Mobile potrà espandersi sino a diventare un completo ambiente Windows 10 per PC e viceversa. Ad avvantaggiarsi di questa nuova tecnologia i dispositivi ARM Windows 10 che arriveranno in futuro come il chiacchierato Surface Phone. Grazie a questa nuova Shell il Surface Phone potrà offrire un’esperienza d’uso completa sia in modalità telefono che in modalità PC grazie a Continuum.

Una Shell che potrebbe essere utilizzata con successo anche con gli schermi pieghevoli con un prodotto che ripiegato funziona come uno smartphone ma che spiegato diventa un tablet con l’interfaccia che si adatta automaticamente.