QR code per la pagina originale

Windows 10 Game Mode, come funziona

Windows 10 Creators Update introdurrà il Game Mode che permetterà di dare maggiore consistenza ai giochi; ecco come funziona.

,

Microsoft, all’interno di Windows 10 Creators Update, introdurrà anche il Game Mode, una speciale modalità di funzionamento di Windows 10 che punta ad ottimizzare l’esperienza di gioco. La casa di Redmond, al momento dell’annuncio di questa interessante funzionalità, era stata abbastanza parca di dettagli sul suo esatto funzionamento. Ma adesso, grazie a Windows Central è possibile scoprire esattamente come funzionerà la modalità di gioco all’interno di Windows 10.

La fonte dei dettagli tecnici è Kevin Gammill del team di Xbox con cui Windows Central ha potuto discutere direttamente. Come prevedibile, il Game Mode assegna maggiore priorità al gioco in esecuzione. Questo significa che Windows 10 assegnerà maggiori risorse lato CPU e GPU al gioco. L’obiettivo del Game Mode è la consistenza nell’esperienza di gioco piuttosto che un aumento delle prestazioni, sebbene un leggero incremento in tal senso ci dovrebbe essere. Il Game Mode, dunque, impedirà che altre applicazioni o processi di sistema sottraggano risorse al gioco. Come conseguenza, per esempio, il frame rate del gioco dovrebbe rimanere maggiormente stabile a tutto vantaggio della fluidità. Il responsabile di Microsoft fa notare un aspetto interessante e cioè che i concetti basi del funzionamento del Game Mode non sono una vera e propria novità in quanto sono già implementati sull’Xbox One che funziona già in questa maniera.

Windows 10, il Game Mode appare nell'ultima build

Windows 10, il Game Mode appare nell’ultima build (immagine: WMPOWERUSER).

Per abilitare il Game Mode, gli utenti Windows 10 dovranno richiamare la barra di gioco attraverso la combinazione di tasti WIN+G e spuntare l’opzione dedicata per ogni gioco in esecuzione. Windows 10 si ricorderà i giochi che hanno abilitato la modalità di gioco fino a quando non sarà disattivata.

Microsoft ha, anche, sottolineato che i benefici ci saranno per tutti i giochi anche se il maggiore boost prestazionale si avrà con i giochi distribuiti all’interno del Windows Store. I vantaggi sui giochi Win32, quelli cioè distribuiti attraverso altre piattaforme come Steam, per esempio, saranno meno palpabili. Microsoft sta lavorando con i propri partner hardware, tra cui Intel, AMD e NVIDIA, per massimizzare il risultato del miglioramento dell’esperienza di gioco con il Game Mode su tutti gli hardware.

La modalità di gioco sarà abilitata di default su alcuni giochi che sono stati sottoposti a test approfonditi come quelli sviluppati direttamente da Microsoft.

Il Game Mode si disattiva automaticamente quando il gioco viene messo in background per effettuare altre operazioni sul computer.

Microsoft sta ancora lavorando per trovare un equilibrio in termini di prestazioni, cioè per far si che con il Game Mode attivo non ci siano ripercussioni pesanti sul funzionamento di tutti gli altri servizi di Windows 10. Al momento le principali funzionalità continuano a funzionare correttamente ma nelle prossime settimane, con l’aiuto degli Insider, la casa di Redmond dovrà trovare il giusto equilibrio funzionale.

Il Game Mode arriverà con la prossima build Insider che è attesa nel corso della settimana insieme alle altre novità già annunciate per il mondo del gaming.

Commenta e partecipa alle discussioni