QR code per la pagina originale

Firefox OS, Mozilla chiude la divisione IoT

Mozilla ha chiuso il gruppo che lavorava sui dispositivi IoT con Firefox OS, ma continuerà ad investire risorse nello sviluppo delle tecnologie emergenti.

,

Mozilla ha annunciato la chiusura della divisione che si occupava dello sviluppo di Firefox OS per i dispositivi connessi e il contestuale licenziamento di circa 50 dipendenti. La fondazione aveva avviato diversi progetti hardware e software, ma ora l’iniziativa Connected Devices è stata definitivamente abbandonata. Mozilla continuerà però la sua attività nel settore IoT, focalizzando l’attenzione verso le tecnologie emergenti.

Firefox OS era nato come alternativa open source ai sistemi operativi più diffusi sul mercato, ma basati su codice proprietario. L’intenzione di Mozilla era quella di offrire una piattaforma aperta con tecnologie web standard, come HTML5 e JavaScript. La fondazione aveva anche avviato collaborazioni con produttori e operatori telefonici nei paesi emergenti. Nonostante la disponibilità di smartphone molto economici, Firefox OS non è stato accolto positivamente dai consumatori, per cui Mozilla ha deciso di interrompere le vendite dei dispositivi.

Il sistema operativo ha però trovato posto sulle smart TV di Panasonic e doveva essere installato su router, set-top box e altri device IoT. Dato che questo settore è ancora emergente, Mozilla ha deciso di cambiare il focus dai prodotti commerciali allo sviluppo delle tecnologie, spostando le risorse nel gruppo Emerging Technologies.

La fondazione ha inoltre incrementato gli investimenti in altri settori, come la realtà aumentata e la realtà virtuale. Entro la fine del 2017 dovrebbe essere annunciato Project Quantum, il nuovo web engine di Firefox.

Fonte: CNET • Via: TechCrunch • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni