QR code per la pagina originale

Windows 10 Cloud, una prima build appare in rete

Appare in rete una primissima versione di Windows 10 Cloud, una variante di Windows 10 che potrà funzionare solamente con le app universali.

,

Nei giorni scorsi erano emerse indiscrezioni sul progetto di Microsoft di realizzare una versione alleggerita di Windows 10 da utilizzare su piattaforme hardware non particolarmente potenti, probabilmente basate su processori ARM. Nel progetto Windows 10 Cloud qualcuno ha rivisto la nascita di Windows RT, altri un tentativo di realizzare prodotti snelli ed a basso costo per rivaleggiare con i Chromebook di Google che sempre di più stanno guadagnando spazio.

Un nuovo tassello di questo puzzle si aggiunge proprio nelle ultime ore grazie alla comparsa online di una prima versione sviluppo di Windows 10 Cloud. Questa prima ISO, per chi fosse interessato, è già tranquillamente installabile su un computer anche se il suggerimento è quella di testarla all’interno di una macchina virtuale per scongiurare ogni possibile rischio tecnico. Questa prima release di Windows 10 Cloud ha confermato molte delle indiscrezioni passate. Questa piattaforma è pensata solamente per eseguire applicazioni universali, quelle scaricabili direttamente dal Windows Store. Provando ad installare programmi Win32 il sistema operativo blocca la procedura e segnala l’impossibilità di portare a termine l’installazione. Windows 10 Cloud, dunque, potrà funzionare solamente con le app universali, un po’ come il vecchio Windows RT che funzionava solo con le app dell’allora Windows Store.

Windows 10 Cloud, una prima build appare in rete

Windows 10 Cloud, una prima build appare in rete (immagine: MSPOWERUSER).

Quello che è, comunque, interessante è che le app win32 convertire in applicazioni universali possono, comunque, essere scaricate attraverso il Windows Store. App che funzionerebbero tranquillamente. Tuttavia, alcune delle app native del sistema operativo, quelle che però non si trovano nel Windows Store, sembrerebbero non funzionare.

Comunque, trattandosi di una primissima build del sistema operativo è presto per giudicare il suo funzionamento e soprattutto cosa può essere eseguito e cosa no. In ogni caso, trattasi di una piattaforma molto più snella a agile che ben potrebbe sposarsi su hardware non di ultima generazione, o su quelli basati su processori ARM.

Potendo, inoltre, disporre solamente delle app del Windows Store, Windows 10 Cloud risulterebbe essere anche più sicuro della versione tradizionale di Windows 10 sui cui è possibile installare ogni cosa.

Fonte: MSPOWERUSER • Notizie su: , ,