QR code per la pagina originale

Twitter: giro di vite contro gli abusivi

Twitter contro gli abusi e le false notizie; il social network permetterà di filtrare i commenti di bassa qualità e cancellerà gli account abusivi.

,

Twitter ha fatto alcuni nuovi passi verso la lotta agli abusi ed al fenomeno delle false notizie all’interno della piattaforma. Il social network ha, infatti, annunciato nuovi filtri per rimuovere commenti e tweet dai contenuti falsi o di bassa qualità dalla timeline e dalle ricerche. Il social network ha, anche, affermato di voler prendere provvedimenti per impedire che utenti bannati permanentemente possano trovare una strada per iscriversi nuovamente all’interno della piattaforma.

Queste importanti novità per la lotta contro il fenomeno degli abusi, delle molestie e delle fake news su Twitter arrivano a circa una settimana da quanto il CEO Jack Dorsey aveva promesso un approccio totalmente diverso alla lotta agli abusi all’interno del social network. La società aveva offerto relativamente pochi dettagli su come i cambiamenti avrebbero funzionato nello specifico. Infatti, anche oggi non è chiaro, ad esempio, quali nuovi passi seguirà Twitter per impedire agli utenti bannati di iscriversi nuovamente al social network. Tuttavia l’approccio è quello giusto: per contrastare il falso bisogno partire eliminando gli account fasulli e troll. Il social network ha, inoltre, inserito un nuovo pulsante che permetterà agli utenti di nascondere i commenti meno rilevanti. In questo modo si tenta di nascondere quelle risposte potenzialmente di bassa qualità. Gli account sospetti, infatti, non hanno seguaci e quindi per gli algoritmi risultano essere meno importanti rispetto agli altri utenti.

Twitter ha detto anche qualcosa di più sulla sua funzione di “ricerca sicura“, che potrà essere personalizzata per l’utente. Di default, saranno nascoste le immagini sessualmente esplicite ed i video della stesa natura dai risultati delle ricerche. Saranno anche nascosti i tweet degli account che non si seguono più o che sono stati bloccati.

A prima vista, comunque, le novità non sembrano apportare cambiamenti drastici all’attuale gestione del social network anche se è piacevole apprezzare l’impegno di Twitter nel provare a migliorare i suoi strumenti per la lotta contro gli abusi ed il falso. Le modifiche saranno lanciate nel corso delle prossime settimane all’interno delle applicazioni native di Twitter e all’interno della declinazione web del social network.