QR code per la pagina originale

Chrome OS 56 tra Material Design e ChromeVox

L'aggiornamento alla versione 56 del sistema operativo Chrome OS introduce novità sia per quanto riguarda l'interfaccia che per lo strumento ChromeVox.

,

Dopo aver aggiornato il proprio browser, sia sulle piattaforme desktop che nelle sue incarnazioni mobile, Google fa altrettanto con il sistema operativo dedicato alla linea di dispositivi Chromebook. La piattaforma Chrome OS 56 introduce alcune novità a livello di interfaccia e una versione migliorata del tool dedicato agli utenti con problemi alla vista. L’update è già disponibile per tutti i notebook della gamma, tranne che per i modelli ASUS Chromebook Flip, Chromebook Pixel (2015) e Acer Chromebook R11.

Chrome OS 56

Disponibile nello stable channel, la nuova release preme sull’acceleratore per quanto riguarda il Material Design, apportando ritocchi estetici alla barra delle applicazioni e al menu che raccoglie le impostazioni. Alcuni sono visibili negli screenshot allegati di seguito. Si registrano passi in avanti anche per quanto riguarda le animazioni mostrate per ogni interazione, più piacevoli rispetto al passato. Ancora, il menu che raccoglie le informazioni di sistema è stato ridisegnato e ridotto nelle dimensioni: ora raccoglie pulsanti per l’accesso rapido a funzionalità come quelle legate al modulo WiFi, al Bluetooth, al volume ecc.

La versione 56 del sistema operativo Chrome OS introduce alcune novità dal punto di vista dell'interfaccia, ispirate alle linee guida del Material Design

La versione 56 del sistema operativo Chrome OS introduce alcune novità dal punto di vista dell’interfaccia, ispirate alle linee guida del Material Design

ChromeVox

L’aggiornamento dello strumento ChromeVox dedicato agli ipovedenti introduce funzionalità inedite legate all’utilizzo di tastiere braille e la possibilità di navigare all’interno dell’interfaccia in modo più agevole. Ci sono inoltre strumenti che forniscono informazioni contestuali al caricamento delle pagine Web. Di seguito un filmato che spiega nel dettaglio i cambiamenti.

Altre novità incluse in Chrome OS 56 sono un supporto ancora maggiore allo standard HTML5, la visualizzazione dell’etichetta “Non sicuro” per le connessioni HTTP ritenuti tali e la compatibilità con Web Bluetooth API per la comunicazione delle Web App con i dispositivi Bluetooth Low Energy nelle vicinanze. Ancora, arriva l’inclusione del Play Store per il modello ASUS Chromebook Flip 2, che consente così di scaricare e installare le applicazioni Android senza bisogno di ricorrere ad alcun workaround.

Fonte: 9to5Google • Notizie su: ,