QR code per la pagina originale

Apple ha pensato di aprire delle caffetterie

Emerge un singolare progetto Apple, risalente agli anni '90: la società avrebbe voluto aprire una catena di caffetterie, dal design del tutto futuristico.

,

Apple è famosa per i suoi Genius Bar, le aree di Apple Store dedicate all’assistenza dei clienti in difficoltà, eppure i negozi a marchio Mela potrebbero essere oggi ben diversi da come li si conosce. È emerso in questi giorni, infatti, un singolare progetto che Cupertino avrebbe cercato di perseguire negli anni ’90: la creazione di alcune caffetterie futuristiche a marchio mela, dove intrattenere il pubblico non solo con device elettronici e computer, ma anche con golosità a tema. Una sorta di fast-food dell’high-tech, effettivamente mai realizzato.

Il singolare progetto è stato reso noto da Tony Christopher, fondatore di Landmark Entertainment Group, in un’intervista per Fastco Design. A quanto sembra, Apple avrebbe valutato la possibilità di aprire delle caffetteria a tema, un’idea sorta verso la fine degli anni ’90 poco prima del ritorno di Steve Jobs in quel di Cupertino. Intitolate semplicemente Apple Café, le iconiche location sarebbero state progettate in collaborazione con Mega Bytes, con l’intento di fornire al cliente un’esperienza futuristica, in esercizi dal design particolarmente ispirato all’universo cyber.

A differenza del minimalismo estremo degli attuali Apple Store, gli Apple Café sarebbero stati pensati per riunire, in un’unico ambiente, i servizi più disparati: oltre alla vendita e all’assistenza dedicata ai prodotti a marchio mela, infatti, compresi nel progetto risultavano servizi di ristorazione, spazi retail per le terze parti, aree gioco, spettacoli e molto altro ancora. Così ha spiegato Christopher:

Non sapevano, di primo acchito, quel che avrebbero voluto esattamente realizzare. Non so se l’idea di una caffetteria sia loro o sia stata una nostra proposta. Sarebbe stato il primo cybercafé del mondo. Non ve n’erano ai tempo e molte persone sprovviste di computer erano alla ricerca di trovare un modo per usarli. Nel 1998, questa era un’idea del tutto innovativa.[…] È interessante perché l’azienda di allora non era quella di oggi. Erano semplicemente una società di computer. Ma, come oggi, Apple risultava sempre interessata nel produrre dispositivi per tutti.

Sembra che l’idea di un Apple Café sia nata in quel di Cupertino poco prima del ritorno di Steve Jobs in azienda, a cavallo tra il 1996 e il 1997, ma non è dato sapere se sia stato proprio l’iCEO ad affossare l’iniziativa. In ogni caso, il successivo lancio di Apple Store si è rivelato vincente, sia in termini di appeal sull’utente che per il design iconico, oggi diffuso in gran parte delle nazioni mondiali.

Fonte: FastCo Design • Via: The Next Web • Immagine: GaudiLab • Notizie su: ,