QR code per la pagina originale

Nintendo Switch: uno sguardo al sistema operativo

Un filmato mostra in anteprima il sistema operativo equipaggiato dalla console Nintendo Switch: dalla configurazione iniziale alle impostazioni di sistema.

,

Ancora poco più di due settimane e l’attesa sarà finalmente terminata: Nintendo Switch arriverà sul mercato il 3 marzo, anche in Italia, acquistabile al prezzo di 329 euro. Qualcuno è già riuscito a metterci le mani in modo da analizzarne ogni singolo dettaglio. Il filmato visibile in streaming di seguito permette di dare uno sguardo in anteprima al sistema operativo equipaggiato dalla console.

L’animazione di boot, le operazioni iniziali di configurazione, la selezione di un nickname e di un’icona per il proprio avatar. Queste alcune delle caratteristiche che emergono dal video. La clip, condivisa da un utente del forum NeoGAF, risulta particolarmente interessante poiché mostra l’interfaccia del S.O. La sezione News, ad esempio, mostra un riepilogo delle ultime notizie provenienti direttamente da Nintendo, le novità del negozio eShop e i suggerimenti su come sfruttare al meglio le funzionalità di Switch, Album raccoglie gli screenshot scattati durante le sessioni di gameplay mediante il pulsante dedicato, Controllers offre uno sguardo sulle impostazioni del sistema di controllo, System Settings apre il menu con le regolazioni del sistema (dalla luminosità del display al parental control, dalle connessioni di Rete agli account) e il tasto Sleep Mode mette la console in standby.

Da segnalare la presenza di due temi per la personalizzazione dell’UI, uno chiaro e uno scuro. Un altro dettaglio degno di nota è che, per risvegliare la piattaforma e riprendere a giocare, è necessario premere tre volte il pulsante Home in rapida successione. Un accorgimento introdotto da Nintendo in modo da evitare che lo schermo venga sbloccato involontariamente, ad esempio quando si trasporta Switch in tasca o nello zaino. Si tratta dopotutto di una piattaforma ibrida, che oltre a poter essere collegata al televisore per il gaming in salotto permette di portare con sé i titoli in mobilità, proprio come qualsiasi altro handheld.

Commenta e partecipa alle discussioni