QR code per la pagina originale

Twitter limita gli account abusivi

Twitter mette in punizione per 12 ore gli utenti che hanno infranto le regole del social network limitando le loro possibilità di condividere i messaggi.

,

Twitter ha da poco annunciato una stretta contro le molestie e le fake news all’interno della sua piattaforma. BuzzFeed è riuscito a scoprire uno dei nuovi strumenti che il social network utilizza per limitare le azioni degli utenti troll. Tutti gli iscritti che secondo il social network sono responsabili di tweet di bassa qualità o che hanno infranto le regole della piattaforma hanno iniziato a ricevere un avviso da parte di Twitter che i loro tweet sono entrati in una fase di time-out.

Nello specifico, il messaggio spiega che solo i followers potranno vedere i tweet condivisi per un certo lasso di tempo che è specificato all’interno della comunicazione (sembra al momento di 12 ore per tutti). Per tutto quel periodo, le attività dell’utente su Twitter saranno fortemente limitate. Trattasi di una sorta di “cartellino giallo” che “mette in punizione” questi utenti per un certo lasso di tempo. Una strategia, in realtà, non nuova perchè questa sorta di sospensione a tempo era presente su molti vecchi forum come “trucco” per calmare gli animi degli iscritti più indisciplinati.

Tuttavia è una soluzione che più si adatta alle piccole infrazioni perchè ricorda agli utenti che esistono delle regole di comportamento ben precise. I veri troll, gli utenti che davvero disturbano all’interno della piattaforma potrebbero non risentire minimamente di questa limitazione aspettando solamente che finisca il periodo di sospensione per tornare aggressivi come prima. E’ anche vero comunque, che per il periodo di punizione, se anche i troll provassero a molestare altre persone, i loro messaggi non verrebbero visti e cadrebbero, così nel vuoto.

Tuttavia è sempre meglio di niente ed è quindi apprezzabile vedere che effettivamente Twitter sta lavorando seriamente per tentare di sconfiggere un problema serio che per lungo tempo è stato affrontato forse con un po’ troppa superficialità all’interno della piattaforma.

Fonte: BuzzFeed • Immagine: Bloomicon via Shutterstock • Notizie su: , ,
Commenta e partecipa alle discussioni