QR code per la pagina originale

Samsung Exynos 9810 per il Galaxy S8?

Oltre allo Snapdragon 835, Samsung dovrebbe integrare nei Galaxy S8 e S8+ il suo Exynos 9810 che verrà annunciato ufficialmente tra pochi giorni.

,

Samsung annuncerà il Galaxy Tab S3 al Mobile World Congress 2017 di Barcellona. Durante l’evento è previsto anche qualche cenno al Galaxy S8, il nuovo top di gamma che verrà presentato a fine marzo. Oltre ad un breve teaser e alla data esatta di lancio, il produttore coreano potrebbe anche svelare il nome e le caratteristiche del processore Exynos che affiancherà lo Snapdragon 835.

Da diversi anni Samsung offre due diversi SoC per il suo prodotto di punta, in base ai mercati in cui viene distribuito. Oltre al chip Qualcomm è previsto l’uso di un chip Exynos, realizzato in casa. In tutte le indiscrezioni veniva finora indicato un Exynos 8895 come processore dei Galaxy S8 e S8+, ma lo stesso produttore ha comunicato su Twitter che verrà presto annunciata la nuova serie 9. In base a quanto scoperto su un profilo LinkedIn, Exynos 9810 potrebbe essere il modello scelto per i due smartphone.

Esperti del settore affermano che il SoC verrà offerto in due varianti: Exynos 9810V con CPU Mongoose M2 e GPU Mali-G71 a 18 core; Exynos 9810M con CPU Mongoose M2 e GPU Mali-G71 a 20 core. È presto per parlare di prestazioni, ma il nuovo Exynos 9810 si sconterà sicuramente con Snapdragon 835 di Qualcomm, Apple A10 Fusion e il futuro Kirin 970 di Huawei.

Come è noto, Samsung ha migliorato le procedure di test per evitare problemi analoghi a quelli capitati con le batterie del Galaxy Note 7. Il Wall Street Journal ha scoperto che il produttore coreano riceverà le batterie per i Galaxy S8 da tre diversi fornitori: Samsung SDI, Murata Manufacturing e Sony. Lo scopo di questa triplice partnership è ovviamente evitare qualsiasi intoppo durante la produzione che avrebbe gravi conseguenze sul profitto.

Commenta e partecipa alle discussioni