QR code per la pagina originale

Self-driving car elettriche in gara, un incidente

La prima competizione di self-driving car equipaggiate con motore elettrico, organizzata da Roborace a Buenos Aires, si è conclusa con un incidente.

,

Ad aprire nel fine settimana il gran premio Formula E ePrix di Buenos Aires, in Argentina, è stata la prima gara in assoluto tra self-driving car spinte da motore elettrico, andata in scena come test condotto da parte di Roborace. La competizione, che ha visto impegnati due veicoli di prova (nome in codice DevBot 1 e DevBot 2) si è conclusa con un incidente, occorso ad una delle auto dopo aver imboccato una curva in modo troppo aggressivo.

La velocità massima raggiunta è stata pari a circa 185 Km/h. L’organizzazione ha commentato quanto successo con una battuta, affermando che “nessun pilota è rimasto coinvolto”, ma l’episodio dimostra come ci sia ancora da lavorare prima di poter considerare la guida autonoma al 100% affidabile, almeno sull’asfalto delle piste. Sebbene sarà teoricamente impossibile arrivare a mettere a punto una tecnologia in grado di prevedere qualsiasi tipo di imprevisto, il perfezionamento dei sistemi di bordo per questo tipo di vetture potrebbe tornare utile anche al fine di migliorare la sicurezza di quelle destinate al traffico urbano, soprattutto per quanto riguarda le capacità di reazione nelle situazioni di emergenza.

L’idea di dar vita a una gara automobilistica interamente basata sulle self-driving car ha diviso gli appassionati degli sport motoristici: da una parte c’è chi ritiene interessante e intrigante l’opportunità di assistere a gare in cui essenzialmente concorrono le tecnologie di bordo, un insieme di sensori, videocamere e algoritmi, dall’altra coloro che affermano come senza il fattore umano decada ogni tipo di valore competitivo.

Come si può vedere nella fotografia allegata di seguito, nel corso della gara si è anche registrata un’improvvisa invasione di pista fuori programma: un cane è stato avvistato sull’asfalto della pista. Fortunatamente non ci sono state conseguenze per l’animale.

Fonte: Electrek • Immagine: Roborace • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni