QR code per la pagina originale

Apre Apple Park: ad aprile il nuovo campus Apple

Apple ha annunciato l'avvio delle operazioni presso il suo nuovo e innovativo campus: l'Apple Park aprirà i battenti in aprile, nel mezzo della natura.

,

I lavori per la costruzione del nuovo campus di Cupertino stanno per terminare. È quanto conferma oggi Apple in una nota inoltrata alla stampa, per annunciare la prossima inaugurazione dell’imponente edificio dalle forme circolari, ufficiosamente ribattezzato “Spaceship”. Si chiamerà Apple Park, aprirà i battenti nel mese d’aprile e il suo auditorium sarà intitolato a Steve Jobs.

Esteso su una superficie di ben 708.000 metri quadrati, il nuovo Apple Park è il risultato di oltre due anni di lavori dalle parti di Cupertino, per ottenere un edificio unico nel suo genere, perfettamente inserito nelle tipicità naturali del luogo e, non ultimo, improntato sulle energie rinnovabili e sulla riduzione delle emissioni in atmosfera. Le attività presso la nuova struttura cominceranno dal mese d’aprile, anche se il trasferimento di oltre 12.000 dipendenti richiederà circa sei mesi per poter essere terminato. La costruzione di strutture aggiuntive, nonché la finalizzazione dei parchi interni, proseguirà invece nel corso dell’estate.

Ideato e voluto da Steve Jobs, il nuovo campus di Apple non nasce unicamente come centro nevralgico per l’azienda, ma anche come luogo per stimolare la creatività e l’innovazione. Nel cuore della Santa Clara Valley, in California, l’azienda ha infatti spinto un progetto di riqualificazione, sostituendo cemento e asfalto con spazi verdi. L’edificio circolare, dall’area complessiva di 260.000 metri quadrati, è inoltre unico nel suo genere: vede l’impiego delle vetrate curve, infatti, più grandi del mondo.

Steve Jobs Theater

Steve Jobs Theater (immagine: Apple).

Il grande parco prevede anche un auditorium, capace di ospitare 1.000 persone, e un ingresso caratterizzato da un cilindro di vetro alto sei metri, con diametro di 50, sormontato da un tetto in fibra di carbonio. Questa location unica, probabilmente usata in futuro per le presentazioni del gruppo, è stata dedicata al compianto Steve Jobs. Non a caso, lo Steve Jobs Theater si trova nel punto più alto dell’intero Apple Park, in cima a una piccola collina. Una scelta, quest’ultima, fortemente voluta dal CEO Tim Cook:

La vision di Steve per Apple si estendeva ben oltre il tempo che ha trascorso con noi. Ha concepito Apple Park come un centro di innovazione per generazioni a venire. Gli spazi di lavoro e i parchi sono progettati per offrire ispirazione al nostro team e apportare benefici all’ambiente. Abbiamo raggiunto l’obiettivo di realizzare uno degli edifici a maggiore efficienza energetica al mondo e il campus sarà interamente alimentato da energia rinnovabile.

Dello stesso parere anche Laurene Powell Jobs, moglie dello scomparso iCEO, la quale ha ritrovato in questa struttura la filosofia e la visione del marito:

Steve era affascinato e ispirato dal paesaggio californiano, dalla sua luce e dalla sua ampiezza. Era il suo luogo prediletto per riflettere. Apple Park cattura il suo spirito incredibilmente bene. La sua genialità avrebbe ricevuto ulteriori stimoli in questo campus dal design splendidamente luminoso, e lo stesso avverrà di certo per tutti i dipendenti Apple.

Jonathan Ive, a capo di tutti i progetti di design del gruppo di Cupertino, ha voluto commentare gli sforzi di Apple per un traguardo così ambizioso, sottolineando come anche per l’edificio l’azienda abbia voluto seguire la stessa filosofia estetica per i propri prodotti:

Steve ha investito così tanta energia nel creare e sostenere ambienti creativi e vitali. Abbiamo affrontato la progettazione, lo sviluppo e la realizzazione del nostro nuovo campus con lo stesso entusiasmo e gli stessi principi di design che caratterizzano i nostri prodotti. La fusione tra edifici incredibilmente complessi ed evoluti con distese verdi e ondeggianti dà vita a un splendido ambiente aperto che ispirerà le persone a creare, collaborare e lavorare insieme. Siamo stati estremamente fortunati a poter lavorare a stretto contatto, nel corso di molti anni, con lo straordinario studio di architettura Foster + Partners.

Alimentato da un impianto solare da 17 megawatt posizionato sul tetto dell’edificio, l’Apple Park prevederà anche aree per i visitatori, una caffetteria, un Apple Store, nonché un centro fitness da 9.300 metri quadrati per i dipendenti e molto altro ancora. Il verde sarà curato nel rispetto degli habitat locali, con più di 9.000 piante autoctone.

Fonte: Apple • Immagine: Apple • Notizie su: ,