QR code per la pagina originale

Verizon rinegozia l’acquisizione di Yahoo

Verizon ha rinegoziato gli accordi per l'acquisizione di Yahoo ottenendo uno sconto di 350 milioni di dollari.

,

Verizon ha rinegoziato con Yahoo i termini dell’accordo per l’acquisizione del gigante del web. Qualche giorno fa erano uscite delle indiscrezioni che affermavano che Verizon avesse ottenuto uno sconto da Yahoo a seguito degli scandali di sicurezza che avevano coinvolto il gigante del web. Scandali che avevano fatto andare su tutte le furie Verizon e che avevano fatto anche dubitare della buona fede di Yahoo viste che la notizia delle brecce di sicurezza erano emerse dopo che l’accordo dell’acquisizione era stato firmato.

Adesso, però, Verizon ha diffuso un comunicato stampa che mette nero su bianco quanto emerso nei giorni scorsi e cioè di aver ottenuto uno sconto di ben 350 milioni di dollari per l’acquisizione di Yahoo. In base al nuovo accordo, Verizon ha accettato di assumersi una parte delle responsabilità per i danni subiti a seguito dei due attacchi cracker perpetuati ai danni Yahoo. La società pagherà il 50 per cento degli oneri finanziari imposti dalle indagini governative e di tutte le cause di terze parti. L’operazione di acquisizione, dunque, può adesso procedere senza più intoppi.

Verizon dice che l’acquisizione, che ora è valutata a 4.48 miliardi di dollari, dovrebbe essere completata entro il secondo trimestre. A seguito dell’operazione, Verizon integrerà Yahoo in AOL che già controlla. L’obiettivo finale dell’azienda americana è quello di diventare uno dei maggiori player del mercato della pubblicità sul web entrando in diretta concorrenza con giganti del calibro di Google.

Verizon, tuttavia, comprerà solamente il core business di Yahoo. Quel che rimarrà del colosso del web continuerà ad esistere in una società separata che si chiamerà Altaba.