QR code per la pagina originale

Un client desktop anche per Google Allo

Arriva direttamente da Google la conferma dello sviluppo di un client desktop per il servizio Allo: sarà disponibile sotto forma di estensione per Chrome.

,

Allo è un’applicazione mobile lanciata lo scorso anno dal gruppo di Mountain View e dedicata alla messaggistica istantanea, che alle tradizionali chat in stile WhatsApp unisce un sistema di intelligenza artificiale per interagire con l’Assistente Google utilizzando un linguaggio colloquiale, così da poter cercare informazioni in Rete o più semplicemente scambiare quattro chiacchiere. Presto disporrà anche di un client desktop.

A svelarlo è stato Nick Fox  (VP, Communications Products di bigG), con un post condiviso su Twitter che ne mostra un primo screenshot, allegato di seguito. Questo permetterà di accedere alle conversazioni anche da computer, senza costringere l’utente a interagire di continuo con il proprio smartphone. Da quanto si evince non si tratterà di un software nativo da installare (ad esempio con un .exe su Windows), bensì di un’app per il browser Chrome, messa a disposizione sia su Windows che per macOS. Al momento non sono state fornite indicazioni concrete per quanto riguarda le tempistiche del lancio, ma Fox afferma che il codice è “ancora in uno stato di sviluppo primitivo”, dunque l’attesa potrebbe non rivelarsi breve. Da non escludere comunque un esordio nel mese di maggio, in occasione dell’evento I/O 2017.

Uno screenshot in anteprima per il client desktop di Google Allo che arriverà su computer

Uno screenshot in anteprima per il client desktop di Google Allo che arriverà su computer (immagine: Nick Fox su Twitter).

L’arrivo del client desktop di Allo rappresenterà di fatto il primo contatto fra l’Assistente Google (già integrato ad esempio negli smartphone della linea Pixel e nello smart speaker Home) e il mondo PC, a testimonianza di come l’IA sviluppata dal gruppo di Mountain View punti a essere sempre più onnipresente, un’entità virtuale costantemente in grado di affiancare l’utente in ogni operazione quotidiana, semplificandogli la vita offrendo informazioni e funzionalità al momento giusto.

Fonte: Nick Fox su Twitter • Via: The Verge • Immagine: Nick Fox su Twitter • Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni