QR code per la pagina originale

Assistente Google su tutti i dispositivi Android

Google Assistant arriverà presto, tramite aggiornamento OTA, su qualsiasi smartphone con almeno 1,5 GB di RAM, schermo 720p e Android 6.0 Marshmallow.

,

Google ha annunciato che il suo assistente personale arriverà presto su altri dispositivi Android. Attualmente disponibile solo sui prodotti dell’azienda di Mountain View (Pixel e Pixel XL, Google Allo, Google Home e Android Wear 2.0), Google Assistant (Assistente Google in italiano) potrà essere utilizzato su qualsiasi smartphone con almeno Android 6.0 Marshmallow. Il primo indizio relativo a questa novità era stato recentemente scoperto in una versione alpha dell’app Google.

L’assistente personale è una delle funzionalità incluse nel nuovo LG G6, ma in seguito all’annuncio di Google l’esclusiva avrà vita breve. Tutti gli altri smartphone presentati al Mobile World Congress 2017 di Barcellona, tra cui Huawei P10, Moto G5 e Sony XZ Premium, riceveranno quindi un aggiornamento che attiva Google Assistant. In base agli ultimi dati relativi alla diffusione del sistema operativo, il 30,7% dei dispositivi esegue Android 6.0 Marshmallow, mentre Android 7.x ha ancora un market share molto limitato (1,2%). L’azienda californiana ha pubblicato un’immagine che mostra l’assistente in funzione su Samsung Galaxy S7, LG V20 e HTC 10.

Google Assistant Samsung Galaxy S7, LG V20 e HTC 10

Per utilizzare Google Assistant è sufficiente tenere premuto il pulsante Home oppure pronunciare la frase “OK Google“. Come sempre, il rollout avverrà in maniera graduale (via Google Play Services) ad iniziare dagli Stati Uniti per proseguire in alcuni paesi di lingua inglese (Australia, Canada e Regno Unito) e in Germania (tedesco). Il supporto per altre lingue verrà aggiunto nel corso dell’anno. L’assistente personale arriverà su tutti gli smartphone compatibili. Oltre alla versione del sistema operativo, ci sono anche requisiti minimi per RAM (1,5 GB) e risoluzione dello schermo (720p).

Google Assistant è destinato a diventare un assistente personale universale. È infatti previsto l’arrivo anche su Android TV e Android Auto, quindi su qualsiasi prodotto connesso ad Internet.

Fonte: Google • Notizie su: ,
Commenta e partecipa alle discussioni