QR code per la pagina originale

Windows 10, solo applicazioni del Windows Store

Microsoft sta testando una nuova funzionalità che permetterà di impedire l'installazione di applicazioni al di fuori del Windows Store di Windows 10.

,

Microsoft, con l’arrivo di Windows 10 Creators Update, potrebbe inserire una nuova funzionalità dedicata alla sicurezza che permetterà di evitare di incorrere nell’installazione dei bloatware in Windows 10. La casa di Redmond, infatti, ha iniziato a testare una semplice quanto utile funzionalità che consentirà agli utenti di permettere l’installazione dei programmi esclusivamente provenienti dal Windows Store. Questa funzionalità, ovviamente, sarà disattivata di default e potrà essere attivata manualmente dagli utenti.

Microsoft concederà due livelli di filtri. Il primo funzionerà come una sorta di semplice avviso ma consentirà comunque di poter installare il programma prelevato da una fonte diversa da quella del Windows Store. Il secondo filtro, invece, impedirà di installare programmi esterni dal market delle applicazioni di Microsoft. Sicuramente trattasi di una funzionalità molto interessante che potrebbe aiutare molto nella lotta contro non solo contro i bloatware ma anche contro i virus di ogni genere. Le applicazioni del Windows Store sono verificate e dunque sicure, mentre i programmi scaricati dalla rete possono non esserlo.

In particolare, se il PC è utilizzato da ragazzi e persone inesperte, questa funzione potrebbe risultare molto valida. C’è però un altro rovescio della medaglia e cioè l’abbondanza di programmi sicuri ed affidabili che le persone sono solite scaricare sui loro PC Windows. Si pensi, per esempio, ai browser alternativi, ai programmi di grafica ed a molte altre risorse utili. Questo filtro, potenzialmente, impedirebbe la loro installazione.

Questa funzione, comunque, è ancora in fase di test e non è detto che arrivi davvero con il rilascio di Windows 10 Creators Update. Sicuramente se ne saprà di più nel corso delle prossime settimane visto che al rilascio del prossimo step di Windows 10 manca davvero molto poco.

Commenta e partecipa alle discussioni