QR code per la pagina originale

Google Hangouts Meet, app per videoconferenze HD

Hangouts Meet è la nuova app Google, disponibile su web e iOS, che permette di effettuare videoconferenze con un numero massimo di 30 partecipanti.

,

Google ha lanciato una nuova applicazione per videoconferenze, denominata Meet by Google Hangouts (in italiano Hangouts Meet), che presto dovrebbe prendere il posto di Hangouts nella G Suite. Attualmente è online la versione web e l’app per iOS (negli Stati Uniti), ma sicuramente verrà distribuita anche la versione Android. Sebbene l’azienda di Mountain View non abbia annunciato ufficialmente il servizio, ciò potrebbe avvenire nei prossimi giorni.

Hangouts Meet è sostanzialmente un’app simile a Skype for Business o Amazon Chime, quindi gli utenti potranno effettuare videochiamate HD one-to-one e di gruppo. A differenza di Hangouts, che limita il numero di partecipanti a 10, Hangouts Meet consente videoconferenze tra un massimo di 30 persone. La pagina all’indirizzo meet.google.com (solo con Google Chrome) ha un aspetto simile a quella di Hangouts, ma senza le opzioni per avviare una telefonata e inviare un messaggio. Sul lato destro è visibile un riquadro per inserire il codice della riunione alla quale si desidera partecipare e l’elenco dei meeting programmati.

L’app per iOS offre agli utenti G Suite l’integrazione con Gmail e Google Calendar. La schermata principale mostra l’elenco dei meeting e diverse informazioni correlate, come ora, luogo, oggetto e partecipanti. Un tap sul pulsante verde consente di prendere parte alla riunione, mentre durante il meeting è possibile disattivare audio e/o video. Per le videoconferenze è disponibile una finestra in cui l’utente può vedere chi sta parlando.

In seguito all’annuncio di Allo e Duo, Hangouts è stato “riposizionato” come app business e probabilmente verrà sostituita dalla nuova Hangouts Meet.

Fonte: TechCrunch • Notizie su: ,