QR code per la pagina originale

Tim Cook, Apple investirà più nel settore Pro

Apple investirà sempre più nel settore Pro: è quanto conferma Tim Cook, CEO del gruppo, in occasione del tradizionale meeting con gli shareholders.

,

Apple investirà sempre di più nel settore Pro. È quanto ha confermato Tim Cook, CEO del gruppo, nel corso dell’annuale meeting con gli shareholder, presso gli headquarter di Cupertino. In particolare, sembra che la mela morsicata sia intenzionata a rafforzare ulteriormente la propria presenza nel settore creativo, dove eccelle ormai da diverso tempo.

Tim Cook non ha svelato nello specifico i progetti della società, riferendosi genericamente all’universo Mac, agli iPad, ai servizi e, naturalmente, anche ad Apple Watch:

Ci vedrete sempre più impegnati nell’area Pro. Questa è molto importante per noi, in particolare il settore creativo. […] Non pensate che qualcosa che abbiamo fatto, o stiamo facendo e al momento non ancora visibile, sia segno di nostre priorità orientate altrove.

Sul fronte dei professionisti, negli ultimi tempi Apple si è concentrata maggiormente sull’universo iPad, con il lancio di tablet dalle feature avanzate, e dalla potenza paragonabile ai laptop, per la linea iPad Pro. Contestualmente, il gruppo ha aggiornato le proprie suite professionali, sia indirizzate al mondo di videomaker e musicisti, che a fotografici e grafici.

È forse la nuova versione di Mac Pro, tuttavia, a catalizzare le attenzioni e le attese di un gran numero di professionisti sparsi per il globo. Il desktop professionale, dalle singolari forme cilindriche, non vede infatti un aggiornamento hardware dal 2013 e, di conseguenza, un rinnovamento è in cima alle liste dei desideri dei consumatori Apple più esigenti. Allo stesso tempo, poche notizie sono apparse su Mac Mini, fermo dall’ottobre del 2015, così come sui più recenti iMac.

In ogni caso, Cook ha confermato come la linea iPad Pro non stia cercando di cannibalizzare l’universo Mac, bensì si avvicini più genericamente al mercato dei laptop:

Sempre più persone lo vedranno come un sostituto dei laptop, ma non dei Mac, perché i Mac fanno molto di più. Unendo questi due mondi, si perderebbe la semplicità del primo e la potenza del secondo.

Fonte: MacRumors • Immagine: JStone via Shutterstock • Notizie su: , ,