QR code per la pagina originale

Elon Musk presenta The Boring Company

The Boring Company è il nome della società di Elon Musk che mira a risolvere il problema del traffico in ambito urbano scavando dei tunnel sotterranei.

,

Se c’è una cosa che proprio non si può imputare a Elon Musk è di adagiarsi sugli allori: dopo aver co-fondato PayPal dando una spinta decisiva all’evoluzione dei pagamenti online è passato a Tesla per concentrarsi sullo sviluppo e sulla commercializzazione di auto elettriche, poi ha creato SpaceX con l’obiettivo di esplorare lo spazio più remoto e acquisito SolarCity per dire la propria anche nell’ambito della produzione energetica da fonti rinnovabili. Tutto questo senza dimenticare l’avveniristico progetto Hyperloop e il suo impegno al fianco di Donald Trump in veste di consigliere nella nuova amministrazione USA. Ora punta anche a rivoluzionare la mobilità in ambito urbano con The Boring Company.

Dell’iniziativa, in verità ancora circondata da un alone di mistero, si è iniziato a parlare il mese scorso, in seguito alla comparsa in Rete delle prime informazioni. Si tratta di una società che sembra mirare alla realizzazione di tunnel sotterranei per agevolare il deflusso dei veicoli nei tratti più congestionati. In altre parole, una soluzione underground all’annoso problema del traffico che assilla i centri abitati e chi li vive quotidianamente. Nel weekend, Musk ha pubblicato su Twitter l’immagine di un cappellino che riporta proprio il logo del team: come si può vedere nell’immagine allegata si seguito, la O è riempita così da simulare proprio il profilo di un tunnel.

Nelle scorse settimane, l’imprenditore ha condiviso anche quella che sembra essere la prima immagine di un tunnel scavato nel sottosuolo di Los Angeles (secondo alcuni si tratta di un render ben realizzato). Il diametro del foro sarebbe pari a 7,9 metri, per una lunghezza complessiva di 3,2 Km.

Una curiosità: rispondendo alla domanda di un’iscritta a Twitter, Musk ha spiegato perché non si scatta e non condivide mai pubblicamente dei selfie. È a causa di una sorta di odio nei confronti della propria immagine.

Fonte: CNET • Notizie su: , ,
Commenta e partecipa alle discussioni