QR code per la pagina originale

TIM, fatture più sicure con Unicredit

TIM e UniCredit hanno stretto un accordo per consentire ai clienti TIM di pagare le fatture in maniera sicura con il servizio CBILL.

,

TIM e UniCredit hanno siglato una partnership per offrire il servizio di pagamento on-line della fattura TIM in modo immediato e sicuro attraverso CBILL, l’innovativo servizio sviluppato dal Consorzio CBI e offerto dagli Istituti Finanziari Consorziati per la consultazione e il pagamento di fatture in modalità multicanale e multibanca. I clienti TIM di linea fissa e mobile possono quindi effettuare il pagamento delle fatture con una user experience intuitiva e sicura utilizzando il servizio di internet banking dei circa 500 istituti finanziari che aderiscono al progetto e per alcuni anche tramite ATM, mobile banking e presso lo sportello.

Il CBILL consente la consultazione e il pagamento on-line di bollette e avvisi di pagamento (utenze, ticket sanitari, multe, tasse e altro ancora). A oggi sono già state effettuate circa 5 milioni di operazioni di pagamento, per un controvalore complessivo di oltre 1 miliardo di Euro, verso i circa 500 fatturatori attivi tra privati e Pubblica Amministrazione. Numeri in continua crescita grazie ai vantaggi per gli utenti ma anche per le imprese e la Pubblica Amministrazione. Mentre con gli altri servizi di pagamento on-line i clienti possono pagare solo i bollettini delle aziende o delle Pubbliche Amministrazioni che hanno sottoscritto specifici accordi con il loro istituto di credito, con CBILL basta collegarsi al proprio internet banking per consultare e pagare bollettini e conti spesa di qualsiasi azienda o ente abbia adottato il servizio CBILL.

A oggi solo il 3% dei 630 milioni di bollettini emessi ogni anno in Italia è intermediato dai canali bancari. Una percentuale che per effetto di CBILL potrebbe crescere notevolmente, con vantaggi per milioni di famiglie e imprese italiane.